25.7 C
Napoli
sabato, 13 Aprile 2024
  • Fiat: utile a 282 milioni nei primi 9 mesi

     

    MILANO – Meglio del previsto. Il gruppo Fiat ha chiuso il primo trimestre 2010 con un utile della gestione ordinaria di 586 milioni, quasi raddoppiato «grazie al contributo positivo di tutti i business» e con un utile netto di 190 milioni di euro. Nei primi 9 mesi dell’anno l’utile netto è salito a 282 milioni di euro. Questo fa stimare la possibilità di un raggiungimento di un utile operativo a fine anno vicino ai 2 miliardi di euro.

    OBIETTIVI – A ragione del buon andamento dei primi tre mesi 2010 la Fiat ha rivisto al rialzo tutti gli obiettivi per l’anno: utile della gestione ordinaria ad almeno 2 miliardi di euro e indebitamento industriale netto sotto la soglia dei 4 miliardi. La liquidità è rimasta forte a 12,9 miliardi di euro (13,5 miliardi di euro a fine giugno 2010), dopo il rimborso anticipato di un prestito obbligazionario di Cnh pari a 0,5 miliardi. Per l’anno in corso il gruppo Fiat ora indica i seguenti obiettivi (tutti al rialzo rispetto a quelli precedentemente annunciati): ricavi superiori a 55 miliardi di euro (in aumento rispetto agli oltre 50 miliardi di euro); utile della gestione ordinaria di almeno 2 miliardi di euro (in aumento rispetto agli 1,1-1,2 miliardi di euro). Utile netto a circa 0,4 miliardi di euro (in aumento rispetto al break-even); indebitamento netto industriale leggermente sotto i 4 miliardi di euro (inferiore rispetto agli oltre 5 miliardi di euro previsti in precedenza). Lavorando per il conseguimento degli obiettivi, il gruppo Fiat si dice in una nota «continuerà a implementare la strategia di alleanze mirate, al fine di ottimizzare gli impegni di capitale e ridurre i rischi».

    21/10/2010
    corriere.it

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie