17.5 C
Napoli
domenica, 19 Maggio 2024
  • Caro kilowatt: ricaricare le auto elettriche costa di più

    Caro kilowatt - Auto elettriche

    Non c’è pace per il mercato delle auto elettriche.

    Se da una parte arrivano gli incentivi del Governo, dall’altra si registrano rincari per le tariffe di ricarica e conseguentemente per fare il pieno di energia alle auto elettriche.

    Sono diverse le associazioni che denunciano +69% in un anno.

    E i dati parlano chiaro.

    Per servizio Be Charge di Plenitude ad esempio, che conta oltre 20 mila colonnine in Italia, il costo al consumo passa da 0,60 euro/kWh per la ricarica Quick (fino a 22 Kw) di inizio 2023 agli attuali 0,65 euro/kWh (+8,3%), mentre la ricarica Ultrafast (fino a 150 kW) resta immutata a 0,95 euro/kWh.

    Per Enel X Way, invece, la tariffa pay for use è passata da 0,58 euro/kWh (per ricariche con velocità fino a 22kW) agli attuali 0,69 euro/kWh, pari a un rincaro del +19%. Per quasi tutti i gestori poi sono spariti gli abbonamenti mensili che permettevano un notevole risparmio.

    Ad esempio, proprio per Enel l’abbonamento Small (che al costo di 25 euro permetteva di ricaricare fino a 70 kWh) è stato sostituito dal più costoso abbonamento City: 80 kWh a 49 euro con un aggravio di spesa, considerato il costo al kWh, del +69,4%.

    Auto elettriche: niente sconti e promozioni sulle ricariche

    La ragione principale degli aumenti dei prezzi quindi, è la decisione di gran parte delle società distributrici di energia elettrica di eliminare le promozioni molto vantaggiose di ricarica.

    Questa mossa, non solo rende più dispendiosa la fornitura, ma mette nuovamente in difficoltà il mercato dei veicoli a batteria che in Italia ha già registrato un brusco rallentamento nelle vendite nei primi mesi del 2024.

    E i dubbi degli automobilisti aumentano. Le infrastrutture di ricarica d’altronde fin da subito sono apparse adeguate e questo per vari motivi: il numero di colonnine, l’effettivo funzionamento e ora le tariffe troppo alte.

    A margine, vi è poi un ulteriore elemento che scoraggia da parte degli acquirenti, l’acquisto di auto elettriche ed è stato evidenziato dalla German Insurance Association (GDV), l’associazione degli assicuratori tedeschi.

    In un recente report ha rilevato come le spese di riparazione delle macchine elettriche siano mediamente più alte del 30% rispetto a quelle delle auto con propulsore termico. A incidere sono soprattutto i costi di sostituzione delle batterie, che risultano particolarmente elevati.

    A cura di Valeria di Giorgio

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie