25.7 C
Napoli
sabato, 13 Aprile 2024
  • Volvo made in Cina, tre nuove fabbriche

    Colpo di scena nel caso Volvo, passato di mano recentemente per approdare ai cinesi della Geely: ora il gigante automobilistico del Paese della Grande Muraglia annuncia di voler aprire tre nuove fabbriche per la produzione di auto Volvo in Cina, dopo aver acquisito il marchio svedese fra mille polemiche dei sostenitori del made in Sveden (che comunque avevano torto perché già allora la proprietà era Usa).

    Va detto però che la Ford, precedente proprietaria della Volvo non si è mai sognata di produrre i modelli svedesi a Detroit mentre ora la Geely annuncia come se nulla fosse che i nuovi impianti produrranno circa 300.000 unità all’anno migliorando la presenza del produttore nel mercato automobilistico più grande del mondo.

    Un bel rilancio, non c’è che dire. Ma che ne rimarrà dell’immagine di marca originale? Vedremo. Una cosa è certa in questo modo raddoppierebbe di colpo la produzione di Volvo Cars, che nel 2009 ha venduto circa 325.000 auto in tutto il mondo, con un incremento del 59 per cento rispetto all’anno precedente, ma solo 24.400 in Cina.

    Il mercato automobilistico cinese è cresciuto del 39 per cento dall’inizio dell’anno. Geely ha spiegato che vuole vendere circa 2 milioni di auto tra Geely e Volvo ogni anno entro il 2015. Numeri pazzeschi, davanti ai quali forse si può rinunciare volentieri a un pizzico di "svedesità"…

    14/09/2010
    repubblica.it

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie