30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • I ricambi off-road di Terrain Tamer

    Pro ShocksSmart Coils e la gamma Heavy Duty Brake Range. Sono i nuovi ricambi nati in casa Terrain Tamer. L’impresa, specializzata nello sviluppo, produzione e commercializzazione di parti di ricambi per fuoristrada, lancia sul mercato aftermarket questi nuovi prodotti, alcuni dei quali portati in vetrina nell’ultima edizione di Automechanika Francoforte. Vediamoli insieme.

     

    Pro Shocks

    Si tratta di ammortizzatori regolabili e si caratterizzano per uno stelo più spesso che assicura maggiore robustezza e per un contenitore per azoto che garantisce un perfetto raffreddamento, riducendo praticamente a zero il rischio di perdita di efficienza della sospensione. Le unità sono dotate di un sistema di valvole a 8 stadi per la regolazione delle impostazioni legate alla compressione/rimbalzo, permettendo alla vettura di adattarsi a diverse condizioni stradali. Ne beneficia così la guida che diventa più fluida.

     

     

     

    Smart Coils

    Studiate per ridurre le forze di rimbalzo esercitate attraverso la molla elicoidale. Quando il guidatore sterza o cambia corsia, la Smart Coil progressiva aumenta il controllo sulla vettura e riduce l’usura del sistema di sospensione.

     

    Heavy Duty Brake Range

    Un gamma in cui una particolare attenzione va ai rotori contraddistinti da una finitura trasversale concepita per eliminare fenomeni come il run-out e il taper e da uno schema baffato e forato non direzionale che ne consente l’installazione su entrambi i lati del veicolo, rendendoli perfetti in presenza di condizioni d’utilizzo severe. I fori integrati eliminano il fenomeno di vetrificazione e il rumore, oltre che a consentire un miglior raffreddamento, ridurre i fading e l’hot spot in quei veicoli utilizzati in condizioni di temperatura estreme.

    Le pastiglie associate a questi rotori (realizzate insieme ad un costruttore di primo impianto) nascono per assicurare performance silenziose e una maggiore resistenza all’usura in condizioni termiche elevate e testate nell’Outback australiano, per verificarne la resistenza al fading.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie