22.4 C
Napoli
mercoledì, 22 Maggio 2024
  • Allungare vita dell’auto, come fare?

    Allungare vita dell’auto, come fare?

    Si può fare qualcosa per allungare vita dell’auto?

    La domanda è di quelle importanti, che meritano quindi risposte meditate: come allungare vita dell’auto? In effetti far durare più a lungo un’automobile è un”lavoro” non così complicato ma che richiede attenzione e puntualità. In cambio si potrà avere un’affidabilità maggiore e un consistente risparmio economico, minimizzando gli arresti a bordo strada (se non si hanno garanzie assicurative il solo carro attrezzi può costare parecchio) e le onerose riparazioni evitabili con una manutenzione regolare.

    La prima cosa alla quale pensare per allungare vita dell’auto è l’effettuazione della manutenzione programmata indicata dal costruttore. I controlli effettuati regolarmente da un esperto – che può essere anche un operatore aftermarket durante il periodo della garanzia purché agisca, secondo quanto stabilito dal Decreto Monti, in conformità con le prescrizioni del costruttore – sono il miglior viatico per allungare vita dell’auto. È importante controllare le diverse componenti del veicolo con regolarità per poterne allungare la durata.

    I freni sono fra le parti da controllare più assiduamente sia esaminandoli da fuori – è spesso possibile vedere le pastiglie senza dover smontare le ruote – sia prestando attenzione ai segnali che possono indicare malfunzionamenti. Se l’automobile sussulta quando si azionano i freni o si sentono cigolii o rumori di sfregamento metallico occorre rivolgersi immediatamente a un riparatore perché ci potrebbero essere problemi alle pinze o ai dischi ma può essere ancora peggio se le pastiglie dei freni sono così usurate da far sfregare le loro piastrine di supporto direttamente contro i dischi. Anche gli pneumatici, essendo direttamente legati alla sicurezza, meritano attenzione.

    La loro corretta pressione di gonfiaggio ne limiterà l’usura e aumenterà sia l’efficienza energetica sia la guidabilità del veicolo. È necessario un controllo visivo per accertarsi non solo che il battistrada abbia uno spessore sufficiente ma anche dell’eventuale presenza (anche sul lato interno) di forature, rigonfiamenti e lacerazioni: questo eviterà pericolosissimi scoppi nella guida ad alta velocità.

    Legato direttamente agli pneumatici è lo stato delle sospensioni: ruote non allineate e bilanciate correttamente aumenteranno i consumi – delle gomme e del carburante – e potrebbero danneggiare le sospensioni ma è vero anche il viceversa: sospensioni non in ordine possono inficiare la guidabilità e la durata delle gomme.

    Allungare vita dell’auto, un tema sempre attuale

    Cosa dire poi del controllo dei livelli? Controllare ed eventualmente rabboccare i vari liquidi, da quello di raffreddamento agli oli (motore, trasmissione ed eventualmente quello del servosterzo idraulico) è un’azione importante per allungare vita dell’auto. È quasi inutile ricordare il ruolo dell’olio motore (in sua assenza il motore durerebbe pochi minuti prima di grippare rovinosamente) e del liquido di raffreddamento, essenziale per far si che un propulsore possa funzionare regolarmente per centinaia di migliaia di km. Gli altri oli – trasmissione e servosterzo – durano molto di più perché si scaldano di meno e subiscono poche aggressioni chimiche ma non per questo non vanno controllati.

    Anche il sistema di scarico è un gruppo che, se ben tenuto, contribuisce ad allungare vita dell’auto. La parola “scarico” è oggi riduttiva perché ormai si tratta di un complesso sistema di trattamento dei gas combusti che ha anche il compito di ridurre il rumore. Abbiamo quindi catalizzatori, filtri antiparticolato, sistemi SCR che iniettano AdBlue per abbattere gli ossidi di azoto e la valvola EGR (eventualmente presente in 2 esemplari, ad alta e bassa pressione), che agisce anch’essa contro gli NOx.

    Tutti questi componenti dialogano fittamente con il controllo motore e quindi il loro funzionamento regolare può allungare vita dell’auto oltreché mantenere il veicolo conforme alle omologazioni ambientali. Sappiamo per esempio che la valvola EGR fa ricircolare in aspirazione parte dei gas di scarico per abbassare la temperatura in camera di scoppio e quindi diminuire la produzione degli NOx: se si dovesse bloccare la temperatura potrebbe salire eccessivamente, danneggiando così il motore.

    Ma per allungare vita dell’auto possiamo fare molto con la nostra guida: evitare il più possibile le accelerazioni a tavoletta e le frenate assassine aiuta ad scongiurare stress alle parti meccaniche, così come fare attenzione a dossi, buche e salite sui marciapiedi in velocità allunga la vita di gomme, cerchi e sospensioni. Importante è anche aspettare che il motore si sia scaldato prima di chiedere prestazioni così come dargli un po’ di tempo per raffreddarsi prima spegnerlo dopo una tirata in autostrada sotto il solleone.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie