10.2 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • La Camera approva i nuovi pedaggi ANAS

    A maggio 2011 viaggiare costerà di più e la controversa questione dei nuovi pedaggi voluti da Governo e Anas si risolve a favore del gestore perché la la Camera, con 268 voti favorevoli e 210 contrari, ha approvato il nuovo sistema di riscossione dell’Anas che consentirà di rendere a pagamento una ventina di tratti austostradali, ora gratuiti, come la Salerno-Reggio Calabria, il Grande raccordo anulare di Roma e la Roma- Fiumicino.

    Enrico Gasbarra, deputato del PD, otioene che "a ogni automobilista romano questa nuova tassa costerà mediamente 60 euro al mese. Tassisti e società di noleggio dovranno aumentare le tariffe. Lancio un appello al presidente Berlusconi: non firmi il decreto attuativo che fisserà tratte e tariffe" e il presidente dell’Adoc, Carlo Pileri, ha stimato che nella Capitale: "Per un residente o un lavoratore il danno sarebbe sui 600 euro l’anno, considerando due viaggi al giorno per 25 giorni al mese, con il pedaggio di un euro. Per il settore commerciale e fieristico, stimiamo un calo delle presenze del 15%: il danno potrebbe essere tra i 50 e i 70 milioni di euro l’anno".

    All’Anas dicono che "bisognerà attendere il decreto attuativo per saperne esattamente le modalità", ma intanto il presidente Pietro Ciucci, davanti alla commissione Ambiente della Camera, ha confermato che "i pedaggi non dovrebbero essere applicati per chi transita sul Gra di Roma come percorso urbano". In pratica si tratterebbe di aumentare i pedaggi laddove già ci sono i caselli, come a Roma Est. Tuttavia, la gara per i sistemi di controllo sui nuovi tratti a pedaggio c’è e si concluderà a dicembre.

    Ecco le tratte in cui si pagherà: A3 SA-RC; A18 Diramazione di Catania; A19 PA-CT; A19 Diramazione per via Giafar; A29 PA-Mazara del Vallo; A29 Diramazione Alcamo-Trapani; A29 Diramazione per Birgi; A29 Diramazione per Punta Raisi; A29 Raccordo per via Belgio; A91 Roma-Aeroporto di Fiumicino; A90 Grande Raccordo Anulare; Catania-Siracusa; Raccordo Autostradale Salerno-Avellino; Raccordo Autostradale Siena-Firenze; Raccordo Autostradale di Reggio Calabria; Raccordo Autostradale Scalo Sicignano-Potenza; Raccordo Autostradale Bettolle-Perugia; Raccordo Autostradale Ferrara-Porto Garibaldi; Raccordo Autostradale di Benevento; Raccordo Autostradale Torino-Aeroporto di Caselle; Raccordo Autostradale Ascoli-Porto d’Ascoli; Raccordo Autostradale Chieti-Pescara; Raccordo Autostradale A/4 Trieste; Raccordo Autostradale A/4 Trieste diramazione per Fernetti; Tangenziale Ovest di Catania.

    01/10/2010
    OmniAuto.it

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie