Ricambi auto

Revisioni veicoli 2015: più di 300mila auto fantasma

337mila revisioni fantasma a fine 2015 che non compaiono in alcuna serie statistica e che risultano perciò invisibili ai modelli predittivi. E’ quanto emerge dai dati diffusi dall’Osservatorio Revisione Veicoli, primo centro studi statistici specializzato nel mercato della revisione veicoli in Italia fondato da Andrea da Lisca. Dal rapporto, si evince che, a chiusura dello scorso anno, la comparsa di oltre 300mila revisioni auto e moto in Italia non previste dal modello statistico. “Sino ad agosto – evidenzia l’analisi -  previsione e dato effettivo erano nella norma, poi è successo qualcosa di inatteso. Da settembre è comparsa un’anomalia nei dati degli autoveicoli (per i motoveicoli l’anomalia era iniziata già a maggio). Progressivamente, mese dopo mese, il numero di revisioni è diventato esageratamente più alto delle previsioni e a dicembre, quando si sono potute trarre le somme il dato che è emerso è il seguente: 195.000 revisioni auto e 142.000 revisioni moto e ciclo in più rispetto alle previsioni”. Secondo l’Osservatorio, l’unica spiegazione plausibile di questo fenomeno è che da diversi mesi, sempre più comuni italiani si stanno dotando di telecamere mobili di riconoscimento targa con cui le Polizie Locali verificano in tempo reale se un veicolo è assicurato, revisionato o rubato. Per moto e ciclomotori, inoltre, si assiste da tempo a un intensificarsi dei controlli da parte delle Polizie municipali e statali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Fonte: Osservatorio Revisione Veicoli

Commenta