10.2 C
Napoli
giovedì, 18 Aprile 2024
  • La 500 a cinque porte. Ecco la foto spia.

    Il sito polacco moto.onet.pl ha pubblicato due foto spia di quella che potrebbe essere la versione a cinque porte della Fiat 500. In effetti, già da qualche mese circolano indiscrezioni su un “maxi-cinquino” (che potrebbe prendere il nome di 600) e le foto scattate a una bisarca sembrano confermarle: accanto ad alcune 500 appena prodotte si nota una cinque porte camuffata.

    A giudicare dalle immagini, il nuovo modello è un po’ più lungo della 500, ma ben al di sotto dei quattro metri. Il che porta a ritenere poco probabile (anche se l’ipotesi non è da escludere) che l’auto camuffata sia in realtà un muletto della futura Ypsilon; a quanto pare, la nuova Lancia sarà a cinque porte e verrà prodotta proprio in Polonia, nello stabilimento di Tychy (la fabbrica che, oltre alla 500, sforna l’attuale Panda, la cui linea di produzione verrà trasferita a Pomigliano proprio per consentire all’impianto polacco di produrre la Ypsilon).

    Quanto alla futura 600, alcune fonti parlano della produzione a Mirafiori, anziché nella fabbrica polacca, e della commercializzazione entro fine 2011. Il lancio del nuovo modello potrebbe anche essere l’occasione per portare sulla citycar torinese il nuovo cambio a doppia frizione TCT abbinato al motore 1.4 MultiAir.

    Una versione allungata, e quindi più confortevole, della 500 potrebbe anche essere la chiave giusta per approdare negli Usa, mercato per il quale cui Sergio Marchionne ha più volte mostrato interesse parlando di veicoli a basso consumo. In questo caso le indiscrezioni danno per possibile la produzione della cinque porte nello stabilimento Chrysler di Toluca, in Messico, lo stesso dove nascerà la 500 (che, lo ricordiamo, si potrà prenotare da fine anno in una delle 165 concessionarie Usa della Chrysler attualmente in fase di selezione). Da marzo  2011, i clienti americani potranno acquistare anche la 500C e, successivamente, nel corso dell’anno, le pepatissime versioni Abarth.

                                                                                                               27/09/2010
                                                                                                               alvolante.it

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie