12.1 C
Napoli
mercoledì, 24 Aprile 2024
  • Fisker Automotive

    I piccoli si fanno sempre più aggressivi e approfittano della crisi dei grandi. Fisker Automotive e GM hanno confermato che la piccola azienda californiana ha acquistato dal colosso di Detroit lo stabilimento di Wilmington, nel Delaware (Usa).

    La Fisker ha pagato 18 milioni di dollari la fabbrica dove ha in programma di costruire la nuova famiglia di ibride plug-in Nina, che dovrebbero costare circa 40.000 dollari, ossia meno della metà della lussuosa Karma ibrida (nella foto). Se tutto procede come previsto la produzione inizierà nel 2012: l’obiettivo è assemblare 100.000 vetture l’anno con 2.000 dipendenti.

    La Fisker ha ricevuto lo scorso mese aiuti per 528,7 milioni di dollari dal dipartimento dell’Energia statunitense (fondi destinati allo sviluppo di auto a propulsione alternativa) e nei prossimi tre anni utilizzerà 175 di questi milioni per ammodernare e adattare l’ex stabilimento GM, che prima della chiusura assemblava le spider Pontianc Solstice (dalla quale derivava per l’Europa l’Opel GT) e la Saturn Sky.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie