13.8 C
Napoli
mercoledì, 24 Aprile 2024
  • Un 2018 elettrico per il mondo auto!

    Siamo giunti quasi alla fine di un anno di cambiamento per il mondo auto, una svolta che ha comportato non poche novità e stravolgimenti, sopratutto per l’arrivo, in dose massiccia, dell’elettrico

    Si è partiti ad inizio anno da modelli ibridi, il marchio Toyota è l’esempio più plateale e conosciuto, dalla Yaris alla Auris fino alla futuristica Prius , il brand giapponese ha iniziato a spianare la strada verso la mobilità alternativa, complice anche una Nissan Leaf da record di autonomia ed una Zoe che si evolveva e dimostrava anche gli enormi passi in avanti compiuti da Renault nell’elettrico.

    Elettrico, ibrido, mese dopo mese si punta sulle auto plug-in hybrid , dove il motore endotermico viene abbinato ad un motore elettrico con possibilità di ricarica esterna, così Mercedes offre la sua intera gamma con questa alternativa alimentazione, seguita da Audi con le e-tron

    Non c’è da stupirsi quindi che già a metà anno 2018 si assiste verso una “rincorsa del futuro”, si punta tutto sulla green power, Audi lancia ili primo SUV totalmente elettrico, segue il marchio della stella a tre punte con la serie EQ , per arrivare poi, alla dichiarazione ufficiale di smart che annuncia che a partire dal 2020 le sue fortwo e forfour saranno disponibili unicamente in versione elettrica.

    Elettrico ma anche sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida, i cosiddetti ADAS impazzano, Kia sulla nuova Sportage , Hyundai sulla nuova Santa Fe , ma anche le neonate Jeep Renegade e Ford , Fiesta e Focus , mostrano una tecnologia all’avanguardia. 

    La rivoluzione in atto che spazia dall’elettrico agli ADAS non lascia fuori le sportivissime, Porsche annuncia la sua berlina Taycan , vettura totalmente elettrica, in Ferrari si lavora su di un futuro modello ibrido, Tesla punta sulla roadster, la ricerca tecnologica impazza!

    Cosa riserverà il futuro? Sicuramente non poche novità visto anche la guerra contro le motorizzazioni Diesel, la normativa WLTP ha alzato non poco l’asticella nei limiti di emissioni, tutte le case devono adeguarsi, pena la sanzione da parte dell’Unione Europea, quindi per abbassare la media degli NOx si punta sul green power, ma anche si demonizza una categoria di motori che al giorno d’oggi nelle versioni più aggiornate rispettano la normativa euro 6d-temp .

    In tutto questo l’automobilista farà fatica ad orientarsi, fortuna che nella guida è aiutato dall’elettronica!

    Marco Lasala 

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie