10.1 C
Napoli
mercoledì, 24 Aprile 2024
  • Nel leasing paga il bollo l’utilizzatore del veicolo

    La prima scadenza per i versamenti è fissata al 1° febbraio. Scende dal 2,5% all'1% l'interesse a carico dei ritardatari

    Ultimi giorni utili per i tanti che devono mettersi in regola col bollo auto alla prima scadenza dell'anno. Quest'anno, c'è un giorno in più: si potrà pagare fino al 1° febbraio, perché il termine ordinario del 31 gennaio cade di domenica. Per lo stesso motivo, un giorno in più avrà pure il gruppo meno folto formato da chi normalmente deve provvedere in febbraio. Le tariffe sono invariate rispetto al 2009 e pure le regole, salvo alcune novità per i ritardati pagamenti e i veicoli in leasing. Lo ricorda la versione aggiornata della «Guida al pagamento del bollo auto e moto 2010», pubblicata in questi giorni sul sito internet dell'agenzia delle Entrate.

    Le tariffe possono essere variate dalle regioni rispetto agli importi-base nazionali, ma – come accaduto anche in passato – nessuna giunta ha scelto di ritoccarle in un anno che sarà segnato dalle elezioni regionali.

    Quanto alle regole, va segnalato che dal 1° gennaio è sceso all'1% annuo (dal 2,5%) il tasso degli interessi di mora per i ritardati pagamenti effettuati entro un anno dalla scadenza. Inoltre, dall'estate scorsa, l'obbligato al pagamento, in caso di leasing, è il locatario e non più il proprietario (legge 99/09, articolo 7). Analogamente, per usufrutto e patto di riservato dominio la responsabilità è rispettivamente dell'usufruttuario e dell'acquirente. In ogni caso, la regione beneficiaria resta quella di residenza del proprietario.

    La scadenza di gennaio riguarda tutte le tasse di circolazione (orientativamente, ciclomotori e veicoli ultraventennali utilizzati continuativamente); tra quelle di possesso, ci sono solo quelle scadute a dicembre 2009 su veicoli già circolanti. I primi versamenti riguardano gli esemplari immatricolati a gennaio o negli ultimi dieci giorni di dicembre (regole diverse valgono in Piemonte e Lombardia).

    Articolo precedente
    Articolo successivo

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie