Ricambi auto

Uno sguardo al futuro: dal parabrezza all’RC Auto

Un  futuro non troppo lontano quello che parte dall’installazione, sempre più frequente sulle auto, dei dispositivi Advanced Driver Assistance Systems (Adas) i quali mettono in condizione l’auto di comunicare in maniera proattiva con il conducente, anticipando ogni possibile inconveniente sulla strada, per arrivare alla self driving car.  È il percorso che, con la collaborazione dei massimi esperti di istituzioni, enti e aziende affronta Carglass con “Window to the Future, L’impatto delle nuove tecnologie sulla sicurezza alla guida”. Un appuntamento giunto alla seconda edizione che si propone di raccontare (stavolta al target delle compagnie assicurative) come cambia l’approccio alla guida grazie a questi dispositivi ad altissimo valore innovativo e quali sono i passaggi fondamentali che ogni eventuale intervento sui vetri deve rispettare per ristabilire la perfetta sicurezza dell’abitacolo, di chi guida e di chiunque viaggi in auto. Cambiamenti importanti che sono destinati a modificare anche l’offerta assicurativa del futuro prossimo e l’adeguamento a nuove tecnologie sempre più pronte ad intervenire nel nostro stile di guida, riducendo al minimo il rischio di sinistri in strada.  Il design dell’auto ha portato ad un’esponenziale crescita dell’impatto delle superfici vetrate sulla stabilità della scocca, un’incidenza che si attesta oggi a circa il 30 per cento della rigidità strutturale complessiva del veicolo.
 

Il vetro del futuro, se sostituito, non può prescindere dalla ricalibratura, ovvero la capacità tramite strumenti tecnologici di rielaborare il setting dei dispositivi Adas ripristinandone il perfetto funzionamento insieme al massimo grado di sicurezza. Per questo Carglass® mostra come viene effettuata e quali sono le procedure che ogni automobilista deve richiedere al proprio specialista dei vetri auto 

Commenta