Ricambi auto

Sistema frenante innovativo a basso impatto ambientale

Cinque tra le più autorevoli realtà in campo industriale automotive e cinque tra i più importanti istituti di ricerca ed università internazionali hanno dato vita al progetto Lowbrasys, una pionieristica ricerca avanzata finanziata dal programma della Commissione Europea Horizon2020 con l’obiettivo di accelerare la ricerca, lo sviluppo e la validazione di tecnologie e metodologie che permettano un efficiente uso di tecnologie pulite nel trasporto su strada. La sfida è quella di sviluppare una nuova generazione di tecnologie, materiali, consigli e proposte legislative che possano migliorare l’impatto della guida sulla salute e sull’ambiente attraverso un progetto strutturato, condiviso e globale per un sistema frenante innovativo a basso impatto ambientale. Il progetto nasce dalla collaborazione di Brembo, noto brand mondiale specializzato nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi frenanti, Ford, Continental Teves, Federal Mogul, Flame Spray, insieme all’Istituto Mario Negri impegnato nella ricerca biomedica e sull’impatto degli inquinanti su ambiente e salute, alla Technical University of Ostrava, al KTH Royal Institute of Technology, al Dipartimento di Ingegneria industriale dell'Università di Trento e al Joint Research Centre della Commissione Europea. Kilometro Rosso, Parco Scientifico e Tecnologico il cui compito è incentivare la Ricerca, lo Sviluppo e l’Innovazione tecnologica tramite lo sviluppo di reti di relazioni interdisciplinari e multisettoriali, ospita al suo interno due dei dieci partner del progetto (Brembo che ne è capofila e Istituto Mario Negri). Questo articolato progetto nasce dalla consapevolezza dei partner che solo un approccio sistematico possa introdurre con successo dei cambiamenti così innovativi nei mercati e nella vita dei cittadini europei ed ha meritato di ricevere un contributo dal prestigioso bando Horizon2020 di 7 milioni di euro su un complessivo impegno economico di 9 milioni di euro. Il progetto è stato presentato nell’ambito della Call “Mobiltiy for Growth” che ha l’obiettivo di studiare nuove tecnologie per una mobilità a basso impatto ambientale. La mission di Lowbrasys consiste nel dare vita ad un sistema e ad una filiera intelligenti all’interno dei quali da un lato sviluppare ed applicare materiali che possano essere più efficienti dal punto di vista delle emissioni di particolati e pensare ad un sistema frenante altamente intelligente, dall’altro studiare strumenti, comportamenti e verificare le procedure affinché, guidando meglio, si possano avere meno emissioni.

Commenta