Ricambi auto

L’auto del futuro passa anche dal parabrezza

Se l’idea di un’auto che viaggia senza conducente può sembrare ancora molto lontana, è vero anche che il settore dell’automotive sta attraversando un momento di grandi cambiamenti tecnologici con un ritmo mai registrato prima d’ora. Dai dispositivi avanzati di frenata di emergenza ai visori a sovraimpressione e ai Gps a realtà aumentata, le nuove tecnologie stanno contribuendo a modificare molto velocemente il modo in cui le auto vengono progettate, costruite e guidate anche per garantire una maggiore sicurezza a bordo. Carglass, azienda specializzata nella riparazione e sostituzione di vetri per auto, presenta un’infografica realizzata da Stylus Advisory per Belron Technical: reparto di ricerca e sviluppo della multinazionale. Un viaggio che segue e racconta le importanti tappe attraverso cui il parabrezza, e le automobili in generale, si sono evolute nei quasi cento anni dalla nascita dell’auto così come noi la conosciamo. 

 

Tecnologie

Le tecnologie con cui i parabrezza vengono progettati hanno un ruolo molto importante nei processi di innovazione delle auto moderne, da una parte perché occupano un’area sempre maggiore della superficie esterna del veicolo (negli ultimi dieci anni la superficie vetrata delle auto è aumentata del 15%) e dall’altra, per il ruolo che un parabrezza sempre più ampio ricopre sull’integrità strutturale dell’auto (contribuisce fino al 30% alla rigidità torsionale della vettura).

 

La storia del parabrezza

Carglass ha voluto ripercorrere i cambiamenti di cui il parabrezza delle nostre auto è stato protagonista in più di 100 anni di evoluzione tecnologica. Dal primo parabrezza in vetro laminato, introdotto da Henry Ford nel 1919, al parabrezza acustico del 1970 che riduceva i livelli di rumore all’interno dell’abitacolo, i vetri delle nostre auto hanno attraversato molti stadi fino ad arrivare ai veicoli di oggi, nei quali radar e telecamere installate sui parabrezza riescono a rilevare la presenza di pedoni o ciclisti, modificando totalmente gli stili di guida.

 

 

Il futuro

“Nel prossimo futuro– si legge in una nota stampa di Carglass -  il nostro modo di guidare subirà ulteriori importanti cambiamenti: dai sensori di rilevamento della vista integrati nei parabrezza intelligenti che rileveranno i possibili pericoli della strada e garantiranno che tali informazioni siano in linea con lo sguardo del conducente, ai sistemi di comunicazione tra le auto che scambiandosi informazioni sulle condizioni della strada potranno aiutare a prevenire ed evitare incidenti. Questa evoluzione sta portando i professionisti del settore e gli esperti dell’ingegneria automotive a ipotizzare un’auto in cui non sarà necessario il conducente e in cui il parabrezza diventerà elemento centrale per l’intrattenimento e la comunicazione all’interno dell’auto. Una possibilità remota e futuribile ma che è in linea con un processo evolutivo di cui Carglass,  grazie al centro ricerca e sviluppo Belron Technical, è protagonista con strumenti e materiali tecnologicamente avanzati e in linea con le evoluzioni del settore, che garantiscono riparazioni e sostituzioni sempre sicure”. “La sicurezza degli interventi effettuati da Carglass viene soddisfatta, non solo dall’utilizzo di materiali di prima qualità, ma anche – evidenzia il comunicato aziendale -  dalla preparazione dei suoi tecnici installatori che sono sottoposti a formazione e aggiornamenti costanti per rispondere sempre in maniera puntuale alla continua innovazione del settore”.

Commenta