Ricambi auto

D’Alto Ricambi: dal 1968 specialisti nella vendita di ricambi auto e truck

Con la D’Alto Ricambi iniziamo il nostro viaggio nel mondo dei distributori aftermarket. L’azienda di Sala Consilina (Salerno) è un’impresa storica che dal 1968 è specializzata nella vendita di ricambi per auto, autocarri e rimorchi rifornendo le officine dell’intera zona Sud di Salerno nonché della provincia di Potenza. L’appartenza al consorzio Asso Ricambi (gruppo di aziende che sceglie e che opera in maniera congiunta su programmi e progetti commerciali nell'aftermarket) e al Club 3R Rhiag (rete di distribuzione e riparazione al servizio dell’utente finale) sono un sigillo di garanzia per la ditta campana e per la componentistica che offre. “Essere distributori – spiega Tony D’Alto (nella foto), uno dei soci che in azienda gestisce il reparto acquisti e vendite – di un grande e qualificato marchio come Rhiag è senza dubbio una patente di referenzialità. E vantare, inoltre, come fornitori quelli della piattaforma consortile Asso Ricambi rappresenta per noi un altro significativo plus”. “Principalmente – prosegue  – vendiamo al banco. Ma disponiamo anche di una efficiente rete di distribuzione in grado di soddisfare le esigenze dei meccanici distanti dal nostro punto vendita”. “Oggi – evidenzia – nel mercato di settore la differenza che crea il vantagggio competitivo risiede nell’immediata disponibilità del ricambio. Direzione su cui da sempre ci muoviamo, grazie a un servizio di pronta consegna”. Focalizzata, soprattutto, nella vendita di ricambi di largo consumo, la D’Alto amplia il suo portafoglio prodotti anche con una capiente linea di lubrificanti, distribuendo i migliori brand adesso in circolazione. E il futuro è all’insegna della crescita. “L’obiettivo – dice Tony D’Alto – è quello di incrementare, nel breve periodo, il nostro fatturato del 10 per cento, rafforzando sempre più il bagaglio relazionale con la nostra famiglia clienti”. “Certo – aggiunge – benchè il mercato aftermarket presenti un forte livello di dinamicità, non mancano elementi critici. L’oneroso sistema di tassazione e la difficoltà di accesso al credito pesano non poco. Senza dimenticare le difficoltà legate alla non celerità nei pagamenti della merce venduta”. “Tuttavia – conclude – abbiamo buone e interessanti prospettive di sviluppo su cui si riverserà il nostro massimo impegno”.  S.B.

Commenta