23.9 C
Napoli
giovedì, 23 Maggio 2024
  • Aftermarket e lavoro: gli incentivi per assumere

    Oggi per chi vuol assumere diverse sono le tipologie di incentivi attivi e fruibili anche dalle imprese operanti nell’aftermarket automotive che vogliono potenziare il proprio organico lavorativo. Una guida utile arriva dal sito del Comune di Bologna (sezione Lavoro ed Orientamento) che stila un interessante elenco delle sovvenzioni (contributi economici e sgravi contributivi) utili ai datori di lavoro. Vediamo insieme alcuni strumenti incentivanti:

    Assunzioni di giovani che hanno effettuato l'alternanza scuola-lavoro

    Lavoro e giovani“Per gli anni 2017 e 2018 è previsto – riporta il sito dell’Ente – per il solo settore privato, uno sgravio contributivo per le nuove assunzioni con contratti di lavoro dipendente a tempo indeterminato, anche in apprendistato (escluso per il lavoro domestico e il lavoro agricolo), di giovani che hanno effettuato periodi di alternanza scuola lavoro presso la stessa azienda che effettua l'assunzione, entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio. Le agevolazioni si applicano inoltre ai lavoratori che assumono a tempo indeterminato giovani che abbiano svolto presso l'azienda periodi di apprendistato per la qualifica del diploma professionale, del diploma di istruzione superiore, del certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione.
    In tutti i casi le assunzioni dovranno essere effettuate dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. Gli sgravi, previsti dalla finanziaria 2017 (comma 308) sono di un massimo di 3.250 euro annui per massimi 36 mesi. Con riferimento all'apprendistato l'incentivo porta di fatto all'azzeramento della contribuzione
    ”.

    I contributi di Garanzia Giovani

    C’è poi Bonus Occupazione Giovani: agevolazione pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro nel limite di 8.060 euro annui. Beneficiari:  i datori di lavoro privati che, senza esservi tenuti, assumono nell’anno in corso giovani iscritti al programma Garanzia Giovani. Le assunzioni (come evidenzia sempre il sito del Comune di Bologna) potranno avvenire con questi contratti: tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione), apprendistato professionalizzante, tempo determinato superiore a 6 mesi.

    Assunzioni al Sud

    Uno sgravio contributivo fino a 8.060 per l'assunzione a tempo indeterminato (anche in apprendistato) nelle regioni del Mezzogiorno. L'agevolazione riguarda le imprese operanti in: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna. Possono usufruire di questo strumento i ragazzi che hanno un’età tra i 16 e i 24 anni oppure sopra i 25 anni ma che non lavorano da almeno 6 mesi. L'agevolazione riguarda anche la trasformazione a tempo indeterminato di contratti a termine.

     

    Apprendisti: le agevolazioni previste

    “Per quanto riguarda il 2017, oltre alla possibilità di beneficiare del nuovo Bonus alternanza sono stati prorogati gli incentivi contributivi – si legge sempre nell’informativa data dal sito del Comune di Bologna – correlati alle assunzioni con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato e il certificato di specializzazione tecnica superiore. Pertanto i datori di lavoro che occupano lavoratori assunti con questa tipologia di apprendistato (cosiddetto duale) possono continuare a godere delle agevolazioni in vigore gli anni precedenti e in particolare: riduzione al 5 per cento dell'aliquota agevolata del 10 per cento; sgravio totale dei contributi a carico del datore di lavoro per il finanziamento della Naspi”.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie