Automotive

Scatola nera in auto: risparmi sull’assicurazione, ma i costi di manutenzione?

La scatola nera è un dispositivo satellitare che monitora tutte le informazioni sul veicolo e sul comportamento del suo conducente al volante. L’apparecchio ha così l’obiettivo di ridurre eventuali frodi assicurative perché restituisce dati precisi e dettagliati che ricostruiscono in maniera fedele la dinamica di un sinistro stradale. In questo modo il beneficio per il consumatore finale potrebbe, contrastando le truffe, portare ad una diminuzione del premio assicurativo. E’ notizia di qualche giorno fa di un provvedimento del Governo (che sarà esaminato dalla Commissione Industria del Senato all’interno del Ddl concorrenza) che istituirebbe l’obbligo di dotazione obbligatoria su tutti i veicoli (pratica, ad onor del vero, già diffusa in Italia: secondo l’Ivass, la scatola nera è presente nel 15,8% dei contratti stipulati nel quarto trimestre del 2015 con un trend crescente rispetto al biennio 2013-2014).  Ma la potenziale norma non trova d’accordo tutti. L’installazione della scatola nera porterebbe ad uno sconto sulla RC Auto. Però come la mettiamo sui costi di manutenzione?. Se da un lato le compagnie assicurative si dicono favorevoli al congegno elettronico a bordo delle auto, purchè i relativi costi siano a carico degli utenti finali, gli automobilisti sono molto più cauti e meno ottimisti. Temono che l’iniziativa possa generare altri costi sul fronte della manutenzione. Staremo a vedere…

Commenta