Uomini e Aziende

Master-Sport star a Baveno: bilancio più che positivo

DI STEFANO BELFIORE

E’ reduce con successo dall’ultima edizione dell’aftemarket congress di Baveno dove ha potuto conoscere da vicino le caratteristiche del mercato italiano: piazza d’affari su cui punta fortemente. Tant’è che c’è l’idea di aprire una filiale sul territorio nazionale. “Ovviamente sarà il mercato, i futuri clienti, i partner – evidenzia Wiesław Rutka, titolare della tedesca Master-Sport-Automobiltechnik - a farci capire se ci sarà la necessità di compiere questo passo”. Per la company, operante da 26 anni nel settore dell’aftermarket automotive su scala internazionale, altre due mete importanti sono ora Spagna e Portogallo con cui l’impresa di Monaco di Baviera ha stretto contatti durante l’Equip Auto di Parigi. Diversi i prodotti di punta che compongono la famiglia di soluzioni offerte da Master-Sport. Fra questi sospensioni e pastiglie freno performanti unitamente ai filtri che proteggono il motore in caso di malfunzionamento.

 

Partiamo dall’attualità. Di recente la sua azienda ha preso parte all’aftermarket congress di Baveno. Quale bilancio è possibile tracciare? Che risultati sono stati ottenuti in termini di relazioni?

Partecipare al Congress di Baveno è stata per noi una bella opportunità per conoscere il mondo dei più importanti rappresentanti del settore italiano. L’organizzazione di questo evento, devo dire, ci ha colpiti in modo direi estremamaete positivo. Noi da anni partecipiamo a vari avvenimenti, incontri di questo genere non solo in Polonia ma in tutto il mondo, per cui possiamo trarre dei bilanci che ci permettono di confrontare questo tipo di iniziative. Innanzittutto, abbiamo constatato un notevole interesse per la tematica affrontata durante i lavori. Un’affluenza importante e la partecipazione vera e propria che ci fa capire che ogni partecipante del congresso era veramente interessato ad approffondire le problematiche importanti con le quali il settore deve misurarsi. Molto spesso succede che durante questo tipo di congressi le aule sono mezze vuote. Qui a Baveno, ho notato, con piacere, che la partecipazione era praticamente totale. E questo è un fattore positivo. Sicuramente per gli organizzatori è un buon segno ed è il motivo di una grande soddisfazione.  Se dovessi tracciare il bilancio riguardante la nostra partecipazione in questo congresso, sicuramente potrei dire che è stata un’esperienza positiva per l’oportunità di conoscere dei rappresentanti delle aziende molto importanti. Per di più,  gli incontri e discussioni varie hanno contribuito a farci capire le peculiarità del mercato italiano, dell’approccio da intraprendere. Il nostro scopo consiste nel creare rapporti durevoli. Guardiamo con lungimiranza e speriamo che le nostre azioni ci porteranno a buoni risultati. Ogni Stato ha delle esigenze diverse  e noi appunto, essendo interessati ad entrare e collaborare con il mercato italiano, siamo disposti ad addattare le nostre potenzialità alle esigenze del mercato italiano. Parlo, ad esempio, delle questioni pratiche come i cataloghi cartacei che, come abbiamo saputo sono un mezzo tuttora utile per creare l’offerta adatta al cliente. Ovviamente ci sono divere cose da approffondire e capire, per cui siamo sempre aperti alle segnalazioni dei futuri partner per creare un rapporto basato sulla reciproca comprensione. Per quanto riguarda le relazioni, siamo sulla buona strada. In questo momento non possiamo svelare i particolari. Ma sicuramente arriverà  il momento in cui renderemo noti i nostri risultati.

 

La partecipazione a questo evento è segno ulteriore di quanto Master-Sport punti sempre più al mercato Italia con una forte attenzione nei confronti del canale distributivo. E’ ipotizzabile l’apertura di una filiale nel territorio nazionale? In tal caso, quali sono i tempi e la mission della sede?

Come abbiamo già constatato, Master Sport punta sulla presenza costante. Siamo interessati alle azioni di lunga durata. Vorremmo essere in futuro la parte integrante del mercato italiano, visto che la piazza è molto importante. Siamo presenti con il nostro marchio un po’ dapperttutto. Il mercato italiano è di  notevole interesse, per cui per noi rappresenta un’opportunità da sfruttare, raggiungendo l’obiettivo che ci siamo posti. Per quanto riguarda l’apertura di una filiale nel territorio italiano, programmando il nostro interesse verso l’Italia, avevamo dall’inizio in mente questa idea. Ovviamente sarà il mercato, i futuri clienti, i partner a farci capire se ci sarà la neccessità di compiere questo passo. Noi come azienda siamo ben disposti ad aprire in futuro una filiale per poter facilitare l’interfaccia concreta con il cliente. Il piano come passare alla costituzione di una filiale ce l’abbiamo già. Per cui vedremo cosa ci porta il futuro.

 

Allargando lo sguardo ad una visione più internazionale, su quali altre aree geografiche intende essere presente l’azienda?

L’azienda è presente sul mercato internazionale in vari Paesi non solo europei. Per quanto riguarda le nuove aree geografiche, dopo l’ultima fiera a Parigi, abbiamo stretto i contatti con Spagna e Portogallo. Siamo sulla buona strada per creare e stabiliere nuove collaborazioni.
 

Come ha detto, Master-Sport ha partecipato, in qualità di espositore, anche all’Equip Auto di Parigi. Qui come è andata? Quanto è strategico e rilevante il mercato francese dell’aftermarket automotive?

Si parla tanto dell’affluenza minore. Ed è vero. Da anni partecipiamo all’Equip Auto ed abbiamo osservato che effettivamente l’affluenza di quest’anno è stata minore, Ma non significa che questo fatto  sia un fattore negativo. Direi così, meno aziende ma più proposte concrete. All’Equip Auto sono presenti coloro che cercano veramente le cose concrete e che hanno il potere decisivo. Erano presenti anche delle aziende che non ci aspettavamo. Tra cui Oscarò. E’ stato presente il direttore di quest’azienda che riscuote un interesse notelove nella vendita on line. Per noi l’enorme successo di questo modo di fare business con un fatturato importante è una novita’. Questo settore diventa sempre più forte. Sono cambiamenti prendono sempre più piede in Europa. Inoltre osserviamo che l’informattizzazione dei sistemi di ordine e di fare buisness nel settore automotive sono sempre piu’ presenti. L’abbinamento dei sistemi b2b e b2c riscuote un interesse particolare.

 

CARTA D’IDENTITA’

Company: Master-Sport-Automobiltechnik GmbH

Sede madre: Monaco di Baviera (Germania)

Filiale: Polonia

Titolare: Wiesław Rutka

Brand: Master-Sport

Ambito di business: progettazione, produzione, distribuzione di ricambi auto per il primo equipaggiamento e l’aftermarket

Mercato geografico: presente in tutti i continenti, con i cambiamenti economici nell’Europa Orientale l’espansione verso questi mercati è sempre più ampia

 
Commenta