Lavoro ed Economia

C’è il nuovo assegno di disoccupazione

Arriva il nuovo assegno di disoccupazione. Dall’11 gennaio è possibile presentare all’Inps la domanda per ottenere l’Asdi 2016 per lavoratori genitori di minori oppure con più di 55 anni e senza requisiti per la pensione, che hanno esaurito la Naspi (la nuova assicurazione generale per l’impiego del Jobs Act, che ha sostituito l’Aspi) e sono in situazione di bisogno: la richiesta potrà essere presentata sul sito dell’Inps, mentre è in arrivo una sezione ad hoc sul portare cliclavoro. Il richiedente deve presentare richiesta utilizzando lo specifico form online che sarà pubblicato sul sito dell’Inps, quindi recarsi al centro per l’impiego territoriale per sottoscrivere un “progetto personalizzato” con l’impegno a partecipare a corsi di informazione e orientamento e ad accettare adeguate proposte di lavoro. I centri per l’impiego, attraverso il portaleCliclavoro, effettueranno le necessarie comunicazioni al ministero. Hanno diritto all’Asdi 2016 lavoratori che hanno terminato di percepire il sussidio Naspi entro il dicembre 2015 e che si trovino ancora disoccupati e in condizioni di particolare bisogno (Isee sotto i 5mila euro), appartengano a un nucleo familiare con un minore oppure hanno almeno 55 anni ma non i requisiti per la pensione. Il lavoratore non deve aver già utilizzato l’Asdi per periodi pari o superiori a sei mesi nei 12 mesi precedenti il termine della fruizione della Naspi e, comunque, per un periodo pari o superiore a 24 mesi nel quinquennio precedente. L’Asdi 2016 dura un massimo di sei mesi ed è pari al 75 per cento dell’ultima Naspi. La misura è finanziata con 200 milioni di euro, le domande verranno accettate in base e ordine cronoligico di presentazione fino ad esaurimento risorse.

Rubrica a cura di www.piueconomia.it

Commenta