Automotive

Così i veicoli ibridi saranno più efficienti e dinamici

La tecnologiaeTwinster’ fa parte di una gamma di soluzioni elettriche ibride che GKN sta dimostrando ai clienti sul proprio circuito di prova invernale ad Arjeplog, nella Svezia settentrionale.  Si tratta di un nuovo sistema che promette di rendere i veicoli ibridi delle case automobilistiche più efficienti e dinamici. GKN (oggi azienda specializzata nei sistemi di propulsione ibridi e integrali intelligenti) prevede che, entro il 2025, il 40-50 per cento dei veicoli presenterà un notevole livello di elettrificazione, con gran parte della potenza che verrà erogata da motori elettrici. L'eTwinster potrà essere programmato ed integrato in una piattaforma per la produzione entro i prossimi tre anni.

 

Identità

L'eTwinster è un modulo plug-in ibrido che consente di dotare di trazione integrale elettrica e di torque vectoring le piattaforme dei veicoli, in modo semplice e affidabile. La trasmissione combina la tecnologia eAxle in dotazione a Volvo XC90 T8 Twin Engine, Porsche 918 Spyder e plug-in ibridi BMW i8, e la tecnologia torque vectoring a doppia frizione in dotazione a Ford Focus RS e Range Rover Evoque.

 

Test

Gli esperti di dinamica delle case automobilistiche stanno provando la tecnologia su un prototipo suv premium. Nel veicolo, un motore elettrico di 60 kW e 240 Nm aziona un asse elettrico con un rapporto di trasmissione di 1:10. Un sistema a doppia frizione Twinster vettorizza la risultante coppia di 2.400 Nm alle ruote posteriori, migliorando significativamente la risposta dinamica e la manovrabilità.

 

Benefit

L'eTwinster fa parte di una serie di nuove tecnologie eDrive che GKN sta sviluppando per spostare il “focus” dai motori alle batterie nel prossimo decennio. Le attuali piattaforme di veicoli prodotte in massa possono attingere solo circa il 30 per cento della loro energia da una batteria. GKN ritiene che i piccoli ma potenti assi elettrici con torque vectoring possano erogare il 60-70 per cento della potenza nei veicoli del futuro.

.

Commenta