Automotive

La Guida autonoma punta sui sensori perfetti!

La guida autonoma impazza o meglio, tutte le case lavorano sodo per avvicinarsi quanto prima ed in maniera perfetta all’auto che guida da sola, in maniera, sicura e…autonoma!

Tanti però sono gli ostacoli per la realizzazione di questo incredibile progetto, dalle infrastrutture che devono garantire una connettività costante tra l’auto ed i satelliti alla tecnologia presente all’interno delle auto: per questo Bosch e Sony Semiconductor Solutions hanno siglato un accordo per realizzare nuovi dispositivi sempre più avanzati.

La guida automa si basa su sensori, su radar, su telecamere, queste ultime devono esser in grado, costantemente, di rilevare oggetti circostanti, in tutte le condizioni di luce, quasi come un occhio umano!

Le condizioni di luce mutano spesso durante il tragitto di un’auto, basti pensare all’attraversamento di una galleria o quando il sole non permette una visione nitida di ciò che ci circonda: i sensori video sono dei veri e propri organi sensoriali, presenti sulle moderne auto, che danno vita, in maniera preponderante, ai sistemi di guida autonoma.

La Bosch da anni produce sensori video, mono e stereo, per una visione a 360 gradi: ora si lavora per garantire l’affidabilità di questi occhi elettronici anche in condizione di buio e di cambiamento improvviso di luce e luminosità. 

I dispositivi di guida autonoma saranno sicuri solo quando tutto l’ambiente circostante potrà esser accuratamente analizzato dalle telecamere e dai visori presenti sulle auto.

Marco Lasala

Commenta