Accessori e tecnologia

Nell'abitacolo futuristico di Opel GT Concept inizia un mondo nuovo

Nulla distrae guidatore e passeggero dall'essenziale. Stiamo parlando del nuovo abitacolo futuristico della Opel GT Concept: la dream car che sarà presentata in anteprima al prossimo salone internazionale di Ginevra dell'automobile di Ginevra. I designer Opel hanno infatti concepito un abitacolo dove si fondono alla perfezione gli stilemi tipici delle coupé sportive e una avanzata interfaccia uomo/macchina. Nelle bocchette esterne dell'aria in alluminio su cui poggia il lucido logo della GT sono inseriti dei monitor circolari dove è visibile la zona intorno al veicolo e che sostituiscono gli specchietti retrovisori esterni.

 

Una fedele compagna: la GT Concept anticipa i desideri del guidatore

Impossibile trovare anche un solo tasto. La sportiva funziona esclusivamente mediante i comandi vocali e il touchpad centrale. Gli esperti definiscono questa modalità operativa delle funzioni della vettura con il termine di interfaccia uomo macchina. La concept Opel è rivoluzionaria anche in questo caso. Nella GT Concept il sistema è attivo e attende di conoscere il guidatore e di adattarsi alle sue necessità. È pertanto la vettura ad adeguarsi al guidatore e non viceversa. Il risultato è un dialogo in cui la vettura risponde con voce affascinante ed è per esempio in grado di scegliere la musica, il percorso o la temperatura più adatti al momento. L’interfaccia Opel è come un amico seduto accanto a noi che riesce a capire se siamo in vena di musica hip-hop o chill-out. Per offrire il miglior aiuto possibile, il software impara quello che il pilota preferisce avere in un momento specifico studiando qualsiasi comando, qualsiasi manovra del volante e qualsiasi impostazione nel corso dei giorni, dei mesi e degli anni. Qualcosa di simile avviene già con i cambi automatici attivi con sistema di autoapprendimento che si adattano allo stile di chi guida, impostando rapporti sportivi oppure economici.

Anche la strumentazione della Opel GT Concept riflette questo tipo di atmosfera

Se il guidatore ha avuto una giornata stressante e vuole navigare tra i menu senza dire una parola, deve solo allungare la mano sul touchpad rotondo sulla console centrale, da cui può facilmente arrivare a tutte le funzioni. I due strumenti circolari di ispirazione classica sono in realtà superfici di proiezione che possono essere retroilluminate con colori diversi e che mostrano le informazioni in tre dimensioni: un ulteriore sviluppo del sistema mostrato nel 2013 sulla Opel Monza Concept.

Lavoro

Se si sta viaggiando sulla GT Concept per lavoro e si è sempre connessi con il proprio ufficio o con un cliente, lo strumento di destra facilita la navigazione con una grafica intuitiva senza valori numerici; se si ha poco tempo a disposizione, si vedono i consumi. Quando l'umore cambia perché ci si sta avvicinando alla fine della giornata e chi guida intende affrontare le curve in modo più sportivo, acceleratore, trasmissione e centralina di controllo motore vengono ottimizzati di conseguenza e sullo strumento di destra possono addirittura apparire i valori della forza gravitazionale dell'accelerazione longitudinale.

 

Commenta