Ricambi auto

Manutenzione auto: i controlli da fare in primavera

Manutenzione auto, quali controlli fare ora che è primavera?Manutenzione auto, quali controlli fare ora che è primavera?

Il freddo e il maltempo invernale hanno messo a dura prova le automobili fra basse temperature, esposizione alle intemperie e viaggi in condizioni proibitive. Vediamo quindi i controlli da fare in primavera (entrata ufficialmente come da calendario) per una manutenzione auto mirata. Pandemia permettendo, la stagione del risveglio rende più facile muoversi:il rischio di nevicate scompare a bassa quota, la strada non si ghiaccia e le temperature salgono. Questo però non implica, che l’automobile sia pronta: i controlli da fare in primavera ci permettono di rilevare ed eventualmente rimediare ai guasti dell’inverno oltreché di evitare qualche multa.

Quali sono i controlli da fare in primavera?

Questo è quindi il momento di effettuare diverse verifiche, utili anche per guidare in sicurezza. Fra le prime cose da controllare ci sono i freni  le spazzole dei tergicristalli, ‘maltrattate’ dalle basse temperature e dal sale sparso sulle strade e sollevato dai veicoli che precedono. Questo è uno de perché anche se non nevica la stagione può presentare precipitazioni abbondanti, che richiedono anche la perfetta efficienza dell’impianto che spruzza il liquido lavacristalli Importante è poi pensare alla sostituzione dell gomme invernali: dal 15 aprile è possibile smontare le gomme invernali, il cui uso è obbligatorio in certe zone. Questo è uno dei controlli da fare in primavera perché, se è sbagliato usare gomme estive in inverno, il Codice della Strada obbliga a smontarle se il loro codice di velocità non è uguale a quello indicato sulla carta di circolazione. Anche se il codice di velocità è lo stesso è comunque opportuno sostituirle con quelle estive perché le gomme invernali soffrono il caldo. È appena il caso di dire che questa è l’occasione buona per verificare lo stato degli pneumatici e la loro pressione.

Manutenzione auto, quali controlli fare ora che è primavera?Altri controlli da fare in primavera

Sappiamo che il freddo stressa la batteria che perde parte della sua forza e nello stesso tempo fa fatica ad avviare il motore perché l’olio e più viscoso. Fra i controlli da fare in primavera c’è quindi quello della batteria, che potrebbe implicare un check fatto da un professionista con la strumentazione adatta. Se il controllo non è positivo, non esitiamo a sostituire la batteria: anche l’estate la stressa perché le sue alte temperature aumentano l’autoscarica. La stagione della fioritura è anche quella dei pollini e quindi i filtri aria e antipolline vanno controllati ed eventualmente sostituiti, azione assolutamente da non trascurare se qualcuno soffre di allergie. Ricordiamo che i produttori commercializzano vari tipi di elementi filtranti: vale la pena di scegliere i più efficaci.

Manutenzione auto, quali controlli fare ora che è primavera?L’automobile e i controlli da fare in primavera

La primavera è l’anticamera dell’estate, la stagione più ‘esigente’ con l’olio del motore. È quindi importante verificare il livello e quanti km sono passati dall’ultima sostituzione. Una scuola di pensiero consiglia poi di anticiparne la sostituzione rispetto ai chilometraggi prescritti perché l’olio ‘fresco’ protegge meglio il motore. E, a proposito di protezione, uno dei controlli da fare in primavera è lo stato della carrozzeria. Il pietrisco e il sale sparsi contro il ghiaccio sono abrasivi e aggressivi. Laviamo quindi l’auto (e anche gli interni) e verifichiamo lo stato di lamiere e vernice. È utile intervenire per evitare ruggine e corrosione ma anche se non ci sono danneggiamenti una passata di polish ravviverà e proteggerà la vernice e la farà brillare sotto il sole della primavera!

Nicodemo Angì

Commenta