30.8 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Cambio gomme invernali 2022

    Cambio gomme invernali 2022Quando fare il cambio gomme invernali 2022?

    Secondo le norme, occorre fare cambio gomme invernali 2022 entro una certa data e in certe aree dell’Italia. L’obbligo del montaggio delle gomme invernali – o l’avere a bordo mezzi antisdrucciolo quali catene o le ‘calze da neve’ – scatta a partire dal 15 novembre e dura fino al 15 aprile di ogni anno. Questa incombenza viene disciplinata dall’art. 6 comma 4 lettera e) del Codice della Strada, che ha recepito la direttiva nazionale emessa nel gennaio 2013 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. In effetti il CDS non istituisce in prima persona l’obbligo ma dà la facoltà all’ente gestore/proprietario di una strada di disporre che i veicoli in transito abbiano a bordo dispositivi antisdrucciolevoli oppure pneumatici invernali omologati. Molti ritengono che la soluzione migliore sia quella di equipaggiare il veicolo con le gomme invernali, che possono per esempio essere reperite su eBay insieme al servizio di montaggio.

     

    Cambio gomme invernali 2022: se non lo faccio, cosa rischio?

    Diciamo subito che il 15 novembre è un data elastica perché una circolare del Ministero dei Trasporti del gennaio 2014 ha disposto un mese di tolleranza prima e dopo l’entrata in vigore – le gomme invernali potranno quindi essere montate dal 15 ottobre fino al 15 dicembre e lo stesso vale per l’obbligo di avere a bordo catene o calze da neve. Questa elasticità serve per evitare un boom di richieste che rischierebbe di congestionare le officine dei gommisti ma è comunque opportuno pianificare la sostituzione per tempo. In alcune regioni come la Valle d’Aosta o su alcune strade di montagna particolarmente a rischio neve, l’obbligo entra in vigore dal 15 ottobre e si può prolungarsi fino al 15 maggio. La Polizia può verificare sia gli pneumatici che equipaggiano il veicolo sia la presenza a bordo dei mezzi antisdrucciolo, che possono essere montati anche sulle auto non catenabili. Se l’automobile circola su strade extraurbane e non è provvista né di gomme invernali né di catene o calze da neve, il conducente può incorrere nella sanzione amministrativa da 87 a 344 euro (se l’inadempienza viene verificata in città la sanzione varia da 41 a 169 euro) e può vedersi vietare la prosecuzione del viaggio se le condizioni meteo o della strada sono critiche.

     

    Quanto può costare il cambio gomme invernali 2022?

    Ricordiamo che le gomme invernali hanno la dicitura M + S, eventualmente integrata dal simbolo della montagna a 3 picchi con il fiocco di neve, e possono essere di una classe di velocità inferiore rispetto a quella indicata sulla carta di circolazione. Se le gomme invernali hanno indice di velocità pari o superiore a quello indicato nel libretto possono essere lasciate tutto l’anno ma è una pratica sconsigliabile perché prestazioni e durata decadono molto con il caldo estivo. Per essere sicuri di scegliere le gomme invernali giuste per la nostra auto consigliamo di leggere la guida alle sigle degli pneumatici, che non sono poche. Come regola generale gli pneumatici 4 stagioni possono essere usati tutto l’anno se il clima è temperato (né molto caldo né troppo freddo): se le temperature sono estreme è consigliabile usare le gomme stagionali. I costi sono molto variabili: se si hanno le gomme estive e quelle invernali già montate sui rispettivi cerchioni si spendono 30 – 50 euro mentre se il gommista deve smontare le gomme estive e montare quelle invernali sugli stessi cerchi il prezzo aumenta. Molti gommisti offrono il deposito delle gomme non usate nel loro magazzino.

     

    Cambio gomme invernali 2022, l'hai fatto! Ed ora le regole d’oro per una corretta conservazione delle gomme che non utilizzi nella stagione fredda 

    Midas, le rete di officine meccaniche specializzate nella manutenzione auto multimarca, stila un utile vademecum cu come custodire le gomme temporaneamente inutilizzate:

    1. SEGNA QUALI SONO LE GOMME ANTERIORI E QUALI LE POSTERIORI

    Le gomme vanno rimontate al contrario (quelle anteriori dietro e quelle posteriori davanti). Questo permette di rendere più uniforme l’usura.

    2. NON RITIRARE LE GOMME SPORCHE!

    Prima di ritirarle puliscile e asciugale bene. La sporcizia le può rovinare!

    3. TROVA LA POSIZIONE GIUSTA

    Se le tue gomme sono montate sul cerchione devi appenderle oppure impilarle orizzontalmente. Se invece non hanno il cerchione devi impilarle verticalmente. Girale inoltre ogni mese! Altrimenti la pressione le può rovinare.

    4. SCEGLI IL POSTO IDEALE

    Un luogo secco e fresco, al riparo dalla luce e dai prodotti chimici. Vietata l’aria aperta: potrebbe generare delle screpolature sulla superficie.

     

    Nicodemo Angì

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie