25.6 C
Napoli
sabato, 22 Giugno 2024
  • Quali sono le differenze tra pneumatici estivi, invernali e quattro stagioni?

    Pneumatici estivi, invernali e quattro stagioni

    Non tutte gli pneumatici sono uguali! Quando gli automobilisti si trovano di fronte alla scelta degli pneumatici migliori, una delle domande sarà proprio: quale preferire?

    Oltre alle differenze tra diversi brand e diversi modelli in misura che meglio si adattano alle caratteristiche del proprio veicolo, gli automobilisti dovranno anche scegliere per la temperatura migliore e conseguentemente utilizzare pneumatici auto estivi, invernali o quattro stagioni.

    Le gomme auto, infatti, possono essere così suddivise in tre diverse categorie: le gomme invernali, specifiche per chi deve utilizzare la sua autovettura in condizioni meteo rigide per una parte importante dell’anno, le gomme estive per chi vuole restare tranquillo in qualsiasi condizione tutto l’anno e le cosiddette gommequattro stagioni”, ovvero un tipo di mescola che garantisce standard elevati non di tipo assoluto e soprattutto permettono alla vettura di muoversi in tutte le situazioni ipotizzabili.

    Pneumatici estivi, invernali e quattro stagioni: caratteristiche e differenze

    Quando si parla di pneumatici estivi si fa riferimento a quelle gomme che hanno la possibilità di essere impiegate in tutte le stagioni senza avere particolari problemi di aderenza nelle diverse situazioni ambientali che si trovano ad affrontare. Per scegliere quale montare sulla propria vettura è sufficiente controllare quanto riportato sul libretto di circolazione. In questo caso, le basse temperature possono portare la mescola ad indurirsi, causando una diminuzione della tenuta su strada e, quindi, della sicurezza. Per tale motivo, soprattutto chi abita in zone nelle quali gli inverni sono particolarmente rigidi, dovrebbe sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali. Il più grande vantaggio degli pneumatici estivi, rispetto alle altre due tipologie, sono le loro prestazioni. È un fatto incontestabile.

    Gli pneumatici sono infatti quell’elemento dell’equipaggiamento dell’auto che ha il maggior impatto sulla sicurezza. Nonostante ogni pneumatico sia, in un modo o nell’altro, un compromesso, tuttavia, quel compromesso, nel caso dei modelli quattro stagioni, ha il vantaggio di unire le prestazioni richieste sia d’inverno che in estate.

    Gli pneumatici invernali vengono realizzati appositamente per consentire al guidatore di affrontare in tutta sicurezza i tracciati bagnati oppure resi scivolosi dal ghiaccio o dalla neve, riuscendo a garantire una grande efficienza in caso di temperature basse.

    A cambiare rispetto alle gomme estive è il battistrada, che presenta un disegno con tasselli decisamente più alti e che si avvale di speciali lamelle che consentono alla gomma di godere di un’ottima presa anche su strade ghiacciate. Dal 15 Aprile al 15 Novembre, in caso di gomme invernali montate sulla propria auto, si dovrà essere sicuri di disporre di pneumatici invernali con codice di velocità uguale o superiore a quanto riportato sul libretto per non incorrere in eventuali sanzioni nel periodo estivo.

    Oltre a quelli estivi ed invernali esistono anche gli pneumatici quattro stagioni che rappresentano un compromesso tra le altre due categorie. Sono consigliati soprattutto alle persone che sono abituate a percorrere pochi chilometri nel corso dell’anno e che, pertanto, finirebbero per terminare il ciclo di vita sia degli pneumatici estivi che di quelli invernali non prima di 4 o 5 anni.

    Per le gomme di questa tipologia viene utilizzata una mescola estiva, alla quale viene abbinato un disegno del battistrada invernale, oppure si procede in modo opposto. Un treno di buoni pneumatici quattro stagioni, offerti da un produttore rinomato, può essere una soluzione migliore rispetto a due treni di pneumatici stagionali più economici. Tale soluzione è buona per quei conducenti che non fanno molti chilometri all’anno e che si muovono principalmente in città.

    Proprio perché facendo pochi chilometri con una guida moderata, soprattutto in città, non siamo in grado di usurare gli pneumatici stagionali fino al punto in cui perdono le loro proprietà.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie