26.9 C
Napoli
sabato, 22 Giugno 2024
  • Telepass: meno CO2 con il telepedaggio

    Telepass: meno CO2 con il telepedaggio

    Il Telepass come strumento per l’abbattimento delle emissioni di CO2, un telepedaggio che consente un notevole risparmio di tempo e non solo.

    Rispetto alle oltre 61 milioni di tonnellate di CO2 registrate nel 2022, l’utilizzo del Telepass ha consentito un risparmio di 72 milioni di tonnellate di CO2, a rivelarlo uno studio dell’Università Ca’ Foscari Venezia sul telepedaggio

    Secondo “Lo Studio sulle emissioni inquinanti evitate con il telepedaggio nell’anno 2023. Il fattore Telepass nella smart mobilità”, si evince come questa soluzione di pagamento consente ai veicoli di inquinare meno in quanto vengono evitati gli stop and go per il ritiro e per il pagamento del biglietto autostradale.

    Nel 2024 sono stati oltre 435 milioni i chilometri percorsi sulla rete autostradale italiana, con una media giornaliera di transiti pari a 2,7 milioni di veicoli di cui oltre 300.000 sono mezzi pesanti. Nella stima complessiva rientrano anche i circa 998 milioni di veicoli di Classe A e dotati del dispositivo Telepass.

    L’impatto positivo sulle emissioni del telepedaggio 

    Nel 2023 i dati sul risparmio di CO2 resi noti dallo Studio dell’Università Ca’ Foscari grazie all’utilizzo del telepedaggio possono essere così riassunti:

    • oltre 758.000 viaggi in auto da Roma a Milano
    • 10.845 viaggi intorno alla Terra
    • 1.131 viaggi Terra – Luna.

    Il telepedaggio introdotto nel nostro Paese da Telepass nel 1990 rappresenta una soluzione virtuosa per il pianeta.

    Questo studio dimostra come la sostenibilità e lo sviluppo economico di un territorio emergono da pratiche strategiche, operative e gestionali incentrate sulla riduzione dell’impatto ambientale, attraverso l’innovazione nell’intera catena di produzione dei servizi, coniugando due aspetti: ecologico ed economico” ha dichiarato Giovanni Vaia, docente e ricercatore dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

    Lo studio dell’Università Cà Foscari Venezia segna un traguardo importante perché è la dimostrazione scientifica di un impatto ambientale che si riduce grazie all’intuizione trentennale di Telepass e alla lungimiranza di tutte le concessionarie del nostro Paese” ha dichiarato Francesco Maria Cenci, Head of Italy & Eu Tolling di Telepass. “La mobilità è legata in maniera intrinseca alla sostenibilità e Telepass, in questi anni, ha avuto un ruolo molto rilevante non solo nel far risparmiare tempo al casello, offrendo fin dalla sua nascita un servizio che facilita la mobilità in autostrada a oltre 7 milioni di italiani, ma anche nel ridurre le emissioni inquinanti, contribuendo così a proteggere la salute delle persone e a salvaguardare l’ambiente”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie