26.9 C
Napoli
sabato, 22 Giugno 2024
  • Fra Telepass o UnipolMove, quale scegliere?

    Telepass

    Telepass o UnipolMove, quale scegliere per soddisfare le proprie esigenze

    Le file ai caselli di pedaggio, fastidiose per tutti, sono inconcepibili per chi viaggia molto per lavoro e non può perdere tempo: oggi si può scegliere fra Telepass o UnipolMove. Si tratta di due servizi simili, con il primo che è attivo da molti anni (inizio degli anni ‘90) mentre il secondo è una New-entry. Il principio di funzionamento si basa su trasponder, dispositivi in grado di ricevere segnali, interpretarli e fornire in risposta un altro segnale diretto al trasmettitore che ha iniziato la “conversazione”.

    Il sistema lavora con 3 antenne che agiscono in sequenza: la prima rileva l’avvicinamento del veicolo e invia un segnale per prepararlo alla transazione; la seconda attiva la transazione e solleva la sbarra mentre l’ultima registra il passaggio attivando il pagamento, e abbassa la sbarra. Il Telepass è diventato un vero e proprio “ecosistema”: può essere usato per pagare parcheggi, comprese le aree delimitate dalle strisce blu, i traghetti dello Stretto di Messina ed entrare nell’Area C di Milano.

    La validità è su tutta la rete italiana ma comprando il Dispositivo Europeo a 10 euro si potrà viaggiare anche in Francia, Spagna, Portogallo e Croazia (si può ottenere la “vignette” per la circolazione in formato elettronico). Tramite la app si potranno pagare, nelle stazioni convenzionate, sia i carburanti sia le ricariche così come i noleggi in sharing, biglietti del treno, dell’aereo, dei mezzi pubblici dei taxi e persino lo Skipass, oltre all’autolavaggio a domicilio.

    Anche UnipolMove dà l’accesso a molti servizi di mobilità, molti dei quali sovrapponibili a quelli del Telepass: in aggiunta al Pago PA è possibile pagare anche i bollettini postali e sono disponibili servizi per la cura dei veicoli. In Lombardia, per esempio, è possibile prenotare il tagliando auto direttamente dalla app mentre il soccorso stradale e il servizio di riparazione/sostituzione cristalli è attivo in tutta Italia. Il dispositivo di UnipolSai ad oggi non è valido all’estero e sulle autostrade siciliane ma la società assicura che la copertura verrà espansa a breve.

    Altre informazioni per scegliere fra Telepass o UnipolMove

    Se i servizi sono simili, con Telepass che ne offre un po’ di più, per rispondere alla domanda Telepass o UnipolMove, quale scegliere?, può essere utile vedere i costi degli abbonamenti. Telepass offre Telepass Base a 3,90 €/mese che offre il pagamento all’Area C e i parcheggi convenzionati. Easy costa 4,64 €/mese e aggiunge il pagamento delle strisce blu e l’accesso ai lavaggi convenzionati. La formula Plus, a 4,64 €/mese, aggiunge altre possibilità come i mezzi in sharing, il trasporto pubblico e il pagamento del bollo per un totale di 23 servizi. Chi non va in autostrada molto di frequente può optare per l’offerta Pay per Use: si pagano 10 € una tantum per l’attivazione e poi 1 € al giorno solo quando si paga il pedaggio. I servizi inclusi sono la vignette elettronica, il pagamento dell’Area C e nelle strisce blu, i parcheggi convenzionati e i traghetti dello Stretto di Messina.

    Il Telepass Next è un servizio che usa un dispositivo connesso: l’installazione costa 35 € e il canone mensile 5 €/mese ma sono disponibili servizi connessi, come la stazione di rifornimento più vicina o la localizzazione del veicolo, e il dispositivo agisce come Black Box. Sono inoltre previste funzioni attivabili con controllo vocale.

    La “gioventù” di UnipolMove traspare dalla semplicità dell’offerta, che prevede il piano Base e quello Pay per Use. Il Base prevede un canone di 1,50 €/mese e 1 €/mese per un eventuale secondo dispositivo (gratuito) che fa capo allo stesso contratto. I servizi di mobilità sono inclusi ed è possibile recedere dal contratto in ogni momento e senza penali.

    La formula Pay per Use prevede un costo di attivazione di 5 € e un canone di 0,5 €/giorno quando si paga il pedaggio; anche in questo caso sono inclusi i servizi di mobilità ed è possibile aggiungere un secondo dispositivo per un altro veicolo sempre a 0,5 €/giorno. Uno dei vantaggi di UnipolMove, oltre ai costi contenuti, è il fatto che è ritirabile in ognuna delle migliaia agenzie UnipolSai sparse in tutta Italia. Ricordiamo che entrambe le aziende hanno, ad oggi, attive varie offerte speciali: se siete interessati visitate subito i rispettivi siti!

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie