23.3 C
Napoli
venerdì, 24 Maggio 2024
  • Servo freno e la frenata diventa assistita

    Servo freno a depressione

    È molto importante che il servo freno sia efficiente perché si potrà ridurre lo sforzo necessario per frenare e aumentare la sicurezza di guida. Guidare oggi un’automobile senza servo freno può essere un’esperienza molto particolare: il pedale del freno sembrerà molto duro e con una corsa ridotta mentre l’azione frenante viene modulata più dalla forza applicata sul pedale che dallo spostamento del pedale stesso.

    Servo freno auto: cos’è e come funziona

    Le automobili moderne trasmettono un feeling ben diverso: il pedale è piuttosto “morbido” e l’intensità della frenata è legata allo spostamento del pedale stesso. Questo feeling è dovuto al servo freno, che ha una membrana che da un lato è sottoposta alla depressione presente nel collettore di aspirazione e dall’altro è a contatto con l’atmosfera.

    Quando si frena delle speciali valvole permettono che queste differenti pressioni possano agire sulla membrana con il risultato che si sviluppa una forza notevole (la superficie della membrana è rilevante) che viene applicata al cilindro maestro della pompa, amplificando quindi la pressione esercitata dal guidatore sul pedale.

    Questo tipo di servo freno si è diffuso diversi decenni fa ed è ancora il più usato nei veicoli moderni ma si stanno diffondendo tipi di servo freno elettroidraulici che non si servono della depressione (nei motori diesel, nei quali la depressione all’aspirazione è praticamente nulla, sono previste le pompe per creare il vuoto) ma usano delle pompe elettriche per mettere in pressione il fluido idraulico che andrà alle pinze dei freni.

    Questi servo freni, il cui funzionamento è stato spiegato agli operatori aftermarket per esempio nei corsi tenuti da Xmaster, promettono diversi vantaggi. La loro velocità nel pressurizzare l’impianto consente di accorciare gli spazi di arresto della frenata di emergenza automatica e soddisfa i futuri requisiti NCAP; essi permettono inoltre di bilanciare con precisione la frenata convenzionale con quella rigenerativa dei veicoli ibridi ed elettrici.

    Come capire se il servofreno non funziona: i sintomi da monitorare

    Capire se il servofreno non funziona correttamente è cruciale per la sicurezza della guida. Il servofreno o servoassistenza del freno, utilizza la depressione generata dal motore per aumentare la forza esercitata dal conducente sul pedale del freno, rendendo la frenata meno faticosa e più efficace. Se il servofreno non funziona, potresti notare che il pedale del freno diventa insolitamente duro e che è necessaria molta più forza per frenare. Altri segnali includono un pedale del freno che scende più in basso del normale o un motore che stalla quando si frena mentre il veicolo è in movimento.

    Cosa succede se si rompe il servofreno

    Se il servofreno si rompe completamente, il sistema di frenata richiederà uno sforzo fisico notevolmente maggiore per arrestare il veicolo, aumentando il rischio di non riuscire a frenare efficacemente in una situazione di emergenza. Questo può portare a un aumento significativo della distanza di arresto, mettendo in pericolo sia il conducente che gli altri utenti della strada.

    È importante far controllare immediatamente il veicolo da un meccanico qualificato se si sospetta che ci sia un problema con il servofreno, per assicurarsi che il sistema funzioni correttamente e mantenere la massima sicurezza stradale.

    Come testare e sostituire il servo freno

    Un esempio di questi componenti è il Bosch iBooster: presentato al salone di Monaco 2023, può variare le caratteristiche della frenata (aggressiva o più “pacata”) e il feeling al pedale con semplici modifiche al software. Questo servo freno può frenare in autonomia ed è quindi adatto anche ai veicoli automatizzati, offrendo anche la ridondanza necessaria a queste applicazioni.

    Anche il sistema Brembo Sensify ha un approccio simile e elimina del tutto il circuito idraulico per le pinze posteriori, che sono ad azionamento puramente elettromeccanico.

    Qualunque sia la tipologia di servo freno un guasto, sebbene non sia un evento comune, può sempre avvenire, e quando accade può capitare di sentirsi persi perché lo sforzo al pedale aumenta drasticamente e la forza frenante appare debolissima. Se il servo freno non funziona correttamente la maggior forza da applicare al pedale è un sintomo al quale è necessario prestare la massima attenzione. Diretta conseguenza di questo stato di cose sono gli spazi di arresto che si allungano, una tendenza che si esaspera se non si interviene tempestivamente.

    Nei casi più gravi, se ci sono perdite rilevanti attraverso la membrana o le tubazioni che portano la depressione, il servo freno potrebbe richiamare così tanto vuoto dal motore da causare lo spegnimento del motore mentre si frena.

    Una prova che è possibile fare è frenare più volte a motore spento: a un certo punto il pedale diventerà molto duro ma se rimarrà tale anche accendendo il motore allora un guasto è probabile. Un servo freno elettroidraulico avrebbe sintomi diversi ma in ogni caso la sistemazione di questi meccanismi così critici va affidata a un riparatore qualificato e non solo perché ne va della sicurezza di marcia: i servo freni sono sempre più integrati nei sistemi di bordo e quindi è probabile che si debba anche fare una diagnosi.

    In ogni caso su inforicambi.it sarà possibile trovare ogni tipo di servo freno di alta qualità perché la nostra auto freni in sicurezza e con tempestività.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie