13.3 C
Napoli
venerdì, 23 Febbraio 2024
  • Diagnosi automatica Hella Gutmann: l’AI aiuta gli operatori aftermarket

    La diagnosi automatica Hella Gutmann usa l’Intelligenza Artificiale

    L’AI è il motore della diagnosi automatica Hella Gutmann, un software che potrebbe rivoluzionare il lavoro dell’officina. La diagnosi automatizzata Hella Gutmann (D.A.) è in grado di determinare automaticamente i vari passi della diagnosi supportando l'operatore durante tutto il processo di ricerca del guasto.

    Questo software decide quali step intraprendere per localizzare il difetto, determinarne le possibili cause ed eliminare il malfunzionamento. Una volta attivata la D.A., il mega macs effettua velocemente la diagnosi, rilevando anche i sistemi installati nel veicolo e tutti i parametri rilevanti per la diagnosi stessa. L'operatore segue il processo in tempo reale e ha ovviamente la possibilità di intervenire in qualsiasi momento.

    Al termine del processo di verifica la diagnosi automatica Hella Gutmann indica il componente che più probabilmente ha provocato il guasto e fornisce all'utilizzatore tutte le informazioni necessarie per il lavoro quali le istruzioni di montaggio.

    Questa D.A. è l’ennesima dimostrazione di come l’AI, che entra per esempio nei veicoli definiti dal software, è una realtà della quale il post vendita indipendente dovrà sempre di più tenere conto.

    Diagnosi automatica Hella Gutmann, semplificare le cose complicate

    La grande varietà degli attuali tipi di trazione e il gran numero dei sistemi installati nei veicoli rendono la diagnosi sempre più complessa e anche lenta anche a causa di difficoltà imprevedibili. Può inoltre accadere che lo stesso codice errore possa avere più di una causa oppure che la lista dei codici errore sia così lunga che il tecnico non sa bene da dove cominciare la ricerca. La diagnosi automatica Hella Gutmann, supportata dall'intelligenza artificiale e dai Big-Data, promette di cambiare i paradigmi della riparazione. Questo software ha infatti ‘imparato’ da un database di circa 2 miliardi di codici errore e quasi 5 milioni di riparazioni memorizzate dal call center tecnico. Questi dati permettono già ora di individuare esattamente il componente difettoso nell'80 % dei casi ma questa percentuale aumenterà con l’incremento dei casi esaminati. La diagnosi automatica Hella Gutmann promette di rendere il processo di diagnosi più semplice e diretto, accorciando i tempi di lavoro. La D.A. collega inoltre la diagnosi ai componenti offrendo ai fornitori dell'aftermarket nuove opportunità per incrementare l'efficienza del loro business.

    L'integrazione della diagnosi automatica nel software SDI del mega macs era stata presentata per la prima volta in occasione di Automechanika Francoforte 2022 ed è ora implementata nella versione 70.

    La diagnosi automatica Hella Gutmann libera tempo per l’autoriparatore

    La D.A. parte con un clic alla voce ‘Diagnosi automatica’, un semplice gesto che avvia una procedura complessa. Il primo passo è l'identificazione automatica del VIN – Vehicle Identification Number – e la lettura dei codici errore; il processo termina quando l'intelligenza artificiale ha rilevato il componente difettoso con un’alta probabilità statistica. A questo punto il mega macs seleziona lo step successivo guidando l’operatore attraverso il processo di diagnosi: grazie all'Intelligenza Artificiale il mega macs in modalità D.A. sceglie il ‘percorso’ più breve per ogni diagnosi di sistema.

    La diagnosi automatica verifica i sistemi installati nel veicolo e i parametri rilevanti per il processo di diagnosi, li mette in relazione e prende la decisione giusta per lo step di diagnosi successivo, apprendendo dalle operazioni effettuate in precedenza. Questa diagnosi automatica Hella Gutmann, una volta lanciata, agire in autonomia permettendo al riparatore di dedicarsi ad altri lavori: il meccatronico interverrà infatti solo quando il risultato della D.A. sarà disponibile, insieme alle informazioni correlate. L'identificazione del veicolo può eventualmente richiedere l'intervento dell'operatore, per esempio facendo variare il regime motore o muovendo il veicolo, ma in generale il processo andrà avanti automaticamente.

    Hella Gutmann persegue costantemente l'obiettivo di rendere la diagnosi sempre più confortevole, efficiente ed affidabile. Questo obiettivo è una vera e propria challenge visto il numero crescente dei modi di trazione e dei sistemi elettronici che rendono la diagnosi sempre più complessa. Ed è proprio per questo motivo che l'automatizzazione con il conseguente risparmio di tempo risulta essere la carta vincente per il lavoro quotidiano in officina.

    Nicodemo Angì

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie