Ricambi Truck

Renault Hyvia: i veicoli commerciali a idrogeno parlano francese

Autonomia e rifornimento veloce per i commerciali Renault HyviaAutonomia e rifornimento veloce per i commerciali Renault Hyvia.

Il brand Renault Hyvia nasce per creare e vendere veicoli commerciali a Idrogeno, un settore promettente perché le fuel cell sono a emissioni locali zero e il rifornimento di Idrogeno è piuttosto veloce. Questi 2 fattori sono invitanti per i veicoli commerciali perché in questo modo si riesce ad accedere anche alle zone a traffico limitato e i tempi di rifornimento sono di durata comparabile a quelle dei veicoli convenzionali. Renault Hyvia nasce come joint venture paritetica fra il Gruppo Renault e Plug Power, azienda americana ben consolidata nel settore delle soluzioni per l’Idrogeno e le fuel cells. L’annuncio segue la firma del memorandum d’intesa siglato nel gennaio di quest’anno e la guida della joint venture sarà affidata a David Holderbach, che da oltre 20 anni si occupa di strategia, prodotto e vendite internazionali nel Gruppo Renault.

 

Renault Hyvia, un mosaico di stabilimenti per i veicoli commerciali a idrogeno

Plug Power è un partner molto qualificato per il buon svolgimento dell’accordo che porterà alla produzione dei veicoli Renault Hyvia. L’azienda americana ha infatti prodotto più di 40.000 sistemi di celle a combustibile, ha progettato e costruito 110 stazioni di rifornimento che erogano più di 40 tonnellate di idrogeno al giorno ed è leader tecnologico per la produzione di idrogeno ‘verde’, usando cioè elettricità da fonti rinnovabili per scindere l’acqua con l’elettrolisi. Il nome Hyvia deriva dalle iniziali di Hydrogen (Idrogeno in inglese) e da Via, un vocabolo latino e italiano comprensibile in quasi tutte le lingue. La produzione dei veicoli di Renault Hyvia coinvolgerà vari impianti in Francia, con la sede della joint venture e i reparti di ricerca e sviluppo a Villiers-Saint-Frédéric, già sede del centro di ingegneria e sviluppo dei veicoli commerciali leggeri del Gruppo Renault.

 

Renault Hyvia, si comincia con il Master

I team di processo, produzione e logistica avranno sede a Flins, il cuore del progetto Re-Factory fortemente voluto da Luca De Meo insieme all’impegno nel car sharing. La produzione delle fuel cell e delle stazioni di ricarica inizierà entro la fine del 2021. I primi veicoli, basati sul conosciuto  Renault Master, saranno assemblati nello stabilimento di Batilly. L'integrazione delle celle a combustibile sarà effettuata da PVI, una sussidiaria del Gruppo Renault dal 2017, nella sua  sede a Gretz-Armainvilliers. HYVIA ha un powertrain elettrico con tecnologia i veicoli Renault Hyvia sono complementari a quelli con la tecnologia E-TECH e dichiarano un'autonomia di 500 km con un tempo di rifornimento di 3 minuti. I primi commerciali leggeri Renault Hyvia dovrebbero essere disponibili in Europa entro il 2021 e arriveranno con stazioni di ricarica e forniture di Idrogeno verde. Delle 3 versioni di lancio, 2 saranno per il trasporto merci: un Furgone e un telaio grandi volumi. La versione per il trasporto di persone sarà una City Bus. Anche se non si conoscono dati tecnici riteniamo che lo schema sia simile a quello del progetto che porterà Idrogeno e batterie nei furgoni Stellantis, probabilmente alla base del Peugeot E-Expert. Le batterie serviranno per il recupero di energia in frenata e per avere un boost quando serve più potenza; le fuel cell danno molta autonomia e si occupano della marcia in condizioni normali.

Nicodemo Angì

 

Commenta