23.9 C
Napoli
domenica, 14 Luglio 2024
  • Antigelo motore, perché è importante scegliere quello giusto

    Antigelo motore, perché è importante scegliere quello giustoL’importantissimo ruolo dell’antigelo motore

    La maggior parte dei conducenti non considera più di tanto il sistema di raffreddamento ma l’antigelo motore è essenziale per conservare in buono stato e a lungo il ‘cuore dell’automobile. L’antigelo motore svolge infatti tre compiti fondamentali: abbassa il punto di congelamento del liquido di raffreddamento in inverno, nel alza il punto di ebollizione, così da poter affrontare il calore dell’estate, e protegge tutto l'anno il motore e il sistema di raffreddamento da ruggine e corrosione. Le automobili moderne hanno una costruzione piuttosto composita: se diversi motori hanno ancora il monoblocco in ghisa, le testate sono quasi sempre di alluminio ma il sistema di raffreddamento ha anche componenti in rame, nylon, acciaio e altri materiali ancora. È per questo che il liquido di raffreddamento dev’essere scelto con una certa cura perché dev’essere compatibile con il motore del modello specifico. Ricordiamo che il controllo dell’antigelo motore è una delle cose più importanti per la protezione della vettura in inverno.

     

    I vari tipi di antigelo motore

    Per decenni l’antigelo motore è stato a tecnologia IAT – Inorganic Additive Technology e ha avuto un colore verde-azzurro; esso è però è usato raramente nelle auto più recenti, principalmente perché i suoi additivi si esauriscono in fretta e quindi andrebbe cambiato ogni 2 anni/40mila km. Più resistenti sono i liquidi OAT (tecnologia agli acidi organici) che possono durare anche cinque anni o 80mila km. Possono essere di bari colori – arancioni, gialli, rossi o viola ma è importante sapere non sono compatibili con altri tipi e quindi vanno usati con cognizione di causa. L’antigelo motore HOAT (tecnologia ibrida a base di acidi organici) può essere di colore arancione e giallo e alcune case automobilistiche specificano intervalli di sostituzione fino a 10 anni. Il tipo di antigelo motore richiesto dallo specifico modello di automobile si trova nel manuale d’uso ma ci si può rivolgere al altre marche purché abbiano le stesse psecifiche. È sconsigliato mescolare liquidi di colori diversi perché i differenti agenti fluidificanti e anticorrosione presenti in antigelo diversi potrebbero reagire fra loro producendo una sorta di gelatina.

     

    Le cose da sapere sull’antigelo motore

    Questo gel non solo scorre tutt’altro che bene ma potrebbe intasare il circuito di raffreddamento provocando surriscaldamenti e, anche se si agisce con tempestività salvando il motore, sarebbe poi richiesto un (esoso) lavaggio dell’impianto. Gli antigelo motore si possono trovare pronti all’uso o da diluire con acqua (meglio se demineralizzata) ed è da ricordare che, in occasione della sostituzione, è consigliabile svuotare completamente il radiatore per evitare che ristagni un po’ di antigelo motore ‘vecchio’. È comunque opportuno rivolgersi a un professionista per compiere l’operazione anche perché è importantissimo spurgare a dovere l’impianto. Ricordiamo che le vetture elettriche e ibride hanno liquidi di raffreddamento specifici,  ormai presenti nelle gamme dei più importanti produttori come Castrol.

    Nicodemo Angì

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie