25.7 C
Napoli
sabato, 13 Aprile 2024
  • Piacere di guidare per tutta la vita: fornitura di ricambi per Bmw classiche in tutto il mondo

    E quando si tratta di “assicurare la continuità”, i fan e gli appassionati del marchio prendono le cose alla lettera: la stragrande maggioranza della flotta mondiale di BMW classiche, costituita di oltre 200 mila automobili e 70 mila motociclette, non è parcheggiata da qualche parte in garage dove prenderebbe soltanto polvere, ma piuttosto viene utilizzata attivamente sulle strade. Questo fatto è attribuibile non soltanto all’ottima tecnologia BMW degli anni passati, ma piuttosto e soprattutto alla disponibilità dei ricambi.
    Lo stock di ricambi disponibile presso la BMW Mobile Tradition comprende circa 24 mila articoli, la maggior parte dei quali per auto e moto d’epoca introdotte dopo il 1948. Quindi l’appassionato che voglia vivere oggi il suo sogno di gioventù con una BMW 2002 o con una moto R 75/5 non si deve preoccupare delle riparazioni e della manutenzione: “vogliamo che ogni BMW d’epoca con due, tre o quattro ruote riceva piena approvazione ed omologazione da parte delle autorità preposte” – questa è la filosofia di BMW Mobile Tradition.

    Concentriamoci sulle classiche del dopoguerra
    Iniziando con l’R 24, introdotta nel 1948, l’elenco di ricambi disponibili diventa sempre più lungo mano a mano che i modelli in questione diventano più recenti. La moto monocilindrica R 24 fu il primo veicolo stradale BMW del dopoguerra, con il quale ancora una volta iniziava la produzione in serie di motociclette della casa.
    L’auto d’epoca più recente della produzione in serie BMW che gli esperti della BMW Mobile Tradition hanno preso in carico è la seconda generazione della BMW Serie 5 costruita tra il 1981 ed il 1988.
    La lista degli articoli destinati alla produzione successiva la scrive il cliente. Mantenendo stretti contatti con i club del marchio, con i guidatori di BMW d’epoca e con il mercato stesso, gli esperti della BMW Mobile Tradition sanno esattamente dove la domanda è maggiore.
    Normalmente, la responsabilità per la fornitura di componenti si sposta in seno alla BMW Mobile Tradition venti anni dopo la fine della produzione di una singola motocicletta e quindici anni dopo la fine della produzione di un’automobile BMW; l’obiettivo in ogni caso è quello di assicurare che tali BMW classiche rimangano sulla strada ancora per lungo tempo. A tal riguardo, il periodo previsto per legge, almeno in Germania, per la fornitura di ricambi è di appena dieci anni dopo la fine della produzione.


    Fornitura di ricambi garantita: la BMW Z1, una vera punta di diamante in termini di tecnologia
    Vi sono anche delle eccezioni. Una di esse è la BMW Z1, letteralmente nata come “classica” fin dall’inizio – una due posti dalla tecnologia avanzatissima costruita fino al 1991 come monoscocca, con il rivestimento esterno fatto di uno speciale materiale sintetico e con le portiere a scomparsache rientravano verso nelle soglie sottoscocca.
    La fornitura di ricambi per questo modello eccezionale iniziò appena sette anni dopo la fine della produzione, sempre in collaborazione con ed attraverso la BMW Mobile Tradition. Il motivo principale risiedeva nel fatto che la BMW Z1 come auto sportiva era sempre vista come modello molto speciale costruito in una serie strettamente limitata ad 8 mila unità.
    Quando la fornitura di ricambi per una particolare serie diventa responsabilità della Mobile Tradition, il compito più semplice è il trasferimento fisico delle componenti ancora disponibili. Infatti, tali parti e componenti rimangono presso il Centro fornitura ricambi della casa nello stabilimento di Dingolfing e vengono trasferite alla BMW Mobile Tradition soltanto in termini amministrativi.
    Tuttavia, ciò significa anche che la BMW Mobile Tradition assume la responsabilità delle macchine utensili utilizzate nella produzione delle parti in questione e la decisione per quanto riguarda il futuro di tali utensili deve essere ben ponderata: una volta eliminati tali impianti, si perde qualsiasi possibilità di riprodurre queste componenti come originali. E ciò, a proposito, riguarda non soltanto le macchine utensili utilizzate dalla BMW stessa nella produzione di parti, dal momento che gli esperti della Mobile Tradition hanno anche voce in capitolo per quanto riguarda il destino di importanti impianti produttivi utilizzati dai fornitori BMW.

    La creazione di una riserva importante: la conservazione degli utensili
    Utensili per lo stampaggio mediante pressa e forme molto complesse per parti destinate ad un singolo modello sono in cima all’elenco delle priorità per quanto riguarda gli impianti da conservare. Quindi tutti questi utensili ed impianti che sarebbero essenziali per una produzione successiva vengono conservati in un luogo sicuro.
    D’altronde, è anche vero che anche i migliori utensili hanno una vita limitata, termine che potrebbe essere raggiunto all’epoca in cui il modello in questione esce di produzione. Quindi, mentre tali utensili, una volta raggiunta la fine della loro vita utile, vanno demoliti, il bene di maggiore valore resta con la Mobile Tradition e consiste nel progetto e nei piani di costruzione.
    Non appena lo stock di parti prodotte da tali utensili comincia a scarseggiare, la Mobile Tradition dà l’ordine di produrne di nuovi. E, partendo dal numero di auto ancora in circolazione nonché dalla richiesta del mercato per il componente specifico, gli esperti della Mobile Tradition sono in grado di calcolare con sufficiente precisione fino a quando durerà lo stock attuale.


    Originali al 100 percento: materiale, superficie, qualità
    Questo sistema funziona con successo fin dal 1994, anno in cui la BMW creò la Mobile Tradition con un chiaro obiettivo: soltanto un’automobile classica pienamente funzionante e dall’aspetto perfetto può servire come testimonianza credibile e convincente della propria epoca. Rendere possibile questo non è sempre facile quando si tratta di auto e di moto costruite diversi anni fa. Più vecchia è la serie di modelli, maggiore è la sfida posta allo specialista nel ricostruire le parti e le componenti necessarie.
    È qui che diventa essenziale il lavoro di squadra: in collaborazione con i reparti preposti alla vendita, all’ingegneria, alla pianificazione e agli acquisti, gli specialisti elaborano un piano preciso per la produzione, proprio come avviene con una serie attuale oggi in produzione.
    Per cominciare, ciò significa raccogliere tutte le informazioni disponibili sul componente richiesto. I dati più importanti, naturalmente, riguardano il materiale di cui era fatta il componente originale, il tipo di lavorazione a macchina usato all’epoca ed informazioni sugli eventuali trattamenti speciali della struttura o della superficie del componente.
    La qualità del materiale utilizzato è di primaria importanza, soprattutto quando si tratta di componenti del motore o della trasmissione, se si vuole che si abbinino bene con le altre parti più vecchie nel futuro utilizzo pratico.
    Tutte le informazioni disponibili sono importanti in questo contesto: disegni ancora disponibili, esemplari già prodotti e dati tecnici. Il database usato a questo scopo è l’Archivio generale del BMW Group, the contiene centinaia di migliaia di dati tecnici, descrizioni e disegni di progetti raccolti in 90 anni di storia dei prodotti della casa.


    La ri-produzione di parti richiede un vero lavoro di squadra
    Dopo questa prima fase, arriva il momento importante per il Supporto tecnico e per l’ufficio Acquisti. Ora bisogna trovare un fornitore in grado di costruire un componente nella maniera giusta e con la qualità desiderata. Ciò può essere garantito soltanto da un fornitore premium, dal momento che i requisiti in termini di qualità posti sulle parti classiche sono gli stessi posti sulle componenti attuali utilizzate per modelli oggi in produzione.
    Trovare un simile fornitore non è sempre facile, in quanto alcuni metodi di produzione non vengono più utilizzati da tutti – forse addirittura da nessuno. Altro elemento di valutazione riguarda i costi, che devono rimanere entro limiti ragionevoli, nonostante il numero relativamente basso di componenti prodotte.
    L’obiettivo, quindi, è di tenere i prezzi di componenti di nuova fabbricazione i più vicini possibili a quelli per le parti originali – ed è questo uno dei compiti fondamentali della BMW Mobile Tradition: assicurare che più appassionati possibile si possano permettere il piacere di guida con il loro mezzo d’epoca.
    Una volta individuato un fornitore idoneo, il passo successivo riguarda la fabbricazione delle necessarie macchine utensili, processo piuttosto facile e lineare sempreché i relativi disegni di progetto siano ancora disponibili. Qualora tali dati non siano disponibili, l’unica opzione è di studiare parti ancora esistenti per determinare il preciso stampo necessario per ri-produrle. Anche qui gli specialisti della Mobile Tradition rimangono in contatto continuo con il fornitore per poter rispondere ad ogni domanda e risolvere eventuali problemi in maniera tempestiva e completa.
    Le prime parti prodotte con gli utensili fabbricati all’uopo vanno inizialmente agli specialisti dell’ingegneria BMW per accurate misurazioni e prove. Una cerniera di sportello, per esempio, deve alloggiare in maniera corretta; la portiera deve aprirsi e chiudersi con precisione e le linee di giunzione intorno alla portiera devono corrispondere a quelle originali.
    Per assicurare che vengano rispettati tutti questi requisiti, il primo esemplare viene montato sulla vettura nella posizione richiesta. Poi, a seconda della complessità della componente stessa, vanno ripetuti più volte gli esami e l’ottimizzazione degli utensili per raggiungere gli standard BMW in termini di qualità – tutto questo prima che gli ingegneri specialisti diano il via alla produzione vera e propria.
    Anche qui, la qualità viene controllata e verificata regolarmente, fino a quando le nuove componenti vengono immagazzinate nel Deposito centrale della BMW; l’obiettivo, ovviamente, è di offrire componenti perfette e di qualità a tutti i clienti.


    Circa 1.400 componenti ri-costruite nel solo 2006
    Circa 14 mila componenti sono state ricostruite dalla creazione della BMW Mobile Tradition nel 1994, pari ad oltre il 50 percento dell’intero stock di parti disponibili. In altre parole, senza tali parti ri-costruite dalla Mobile Tradition, la BMW non potrebbe vendere e distribuire componenti storiche e non vi potrebbe essere nessuna vera promozione di veicoli antichi e della loro tradizione.
    Ove possibile, il numero di parti ri-costruite deve essere sufficiente per assicurare una disponibilità affidabile e a lungo termine. Ciò significa che questo numero aumenta di anno in anno. L’anno scorso, per esempio, la BMW Mobile Tradition ha iniziato la ri-produzione di circa 1.400 nuove componenti, alcune delle quali in maniera continuativa: queste comprendono, per esempio, manicotti flessibili del radiatore, guarnizioni di tenuta ed unità in elastomeri della carrozzeria.
    È anche vero, però, che non tutte le componenti possono essere immagazzinate a tempo indeterminato: anche parti non utilizzate invecchiano, particolarmente quelle che contengono componenti in gomma.
    Altre componenti vengono costruite una volta soltanto, creando uno “stock” sufficiente per “l’eternità”. Ciò riguarda, per esempio, la maggior parte dei componenti della carrozzeria.
    Considerando il lavoro che comportano questi processi, è ovvio che la produzione di parti classiche non è un’attività che si svolge in tempi brevi. Anzi, il periodo di tempo medio che trascorre tra la decisione di ri-costruire una componente e la consegna iniziale al cliente è di sei mesi – e può essere anche più lungo.
    È questo il caso, per esempio, di quando la ricerca di un fornitore idoneo richiede più tempo inse il materiale originale non è più disponibile sul mercato o se non vi sono ulteriori opzioni per la lavorazione ed il trattamento di tale materiale. In tal caso, gli ingegneri ed i tecnici della BMW Mobile Tradition controllano tutte le possibilità per la migliore sostituzione di parti mediante una produzione finita o semifinita con le stesse caratteristiche – se non migliori.


    Componenti per la sicurezza soltanto dal fornitore originale
    Questa procedura di selezione è particolarmente ardua e complicata nel caso di componenti riguardanti aspetti legati alla sicurezza come i freni. Secondo gli standard interni BMW, tali componenti devono provenire dal costruttore originale, dal momento che questo rappresenta l’unica fonte originariamente approvata dalla Divisione sviluppo della BMW. Quindi il principio seguito in tutti i casi è che le componenti in questione devono essere “Parti originali BMW”.
    Qualora il fornitore originale non fosse più disponibile, soltanto la Divisione sviluppo BMW potrebbe assumere questo compito: soltanto l’ingegnere responsabile della componente originale può approvare la componente riprodotta offerta da un nuovo fornitore altrimenti deve essere intrapreso un nuovo processo di convalida.
    Un esempio di ciò è rappresentato dalla componente n. 34110004531 relativa alla ri-costruzione di dischi freni delle BMW 501/502 “Angelo Barocco”, l’elegante Coupé 503 o la sportiva BMW 507 costruita negli anni Cinquanta.


    Dare nuova vita ai vecchi motori: motori BMW di ricambio anche per i modelli d’epoca
    Non è sempre necessario che le componenti difettose o usurate vengano rimpiazzate con parti nuove. Al contrario: motori e trasmissioni, alternatori e centraline elettroniche possono essere ripristinati.
    In questo processo, un motore classico che richiede una revisione generale riceve la stessa attenzione e cura di un propulsore nuovo: entrambi vengono completamente smontati e riparati presso lo stabilimento di Landshut. Quindi, un motore revisionato dalla BMW viene consegnato con la stessa garanzia di due anni, a prescindere da quando il motore fu costruito originariamente o su quale modello fu montato.
    Il principio di ricambio applicato in questo caso è il seguente: il cliente riceve un motore di ricambio in sostituzione di un propulsore diffettoso con le stesse qualità e caratteristiche di un motore nuovo. Una serie di test oggettivi, e non di parte, confermano che questi motori offrono una qualità perfetta ma anche un’ottima economia generale, tanto che la riparazione di un motore seriamente danneggiato spesso costa più di un motore di ricambio fornito dalla BMW.


    Una revisione completa con garanzia totale: centraline elettroniche
    Lo stesso vale per la fornitura di alternatori e di centraline elettroniche, solo che in questo caso le componenti in questione vengono revisionate non dalla BMW, ma dal fornitore della componente originale.
    Anche qui la Mobile Tradition collabora strettamente con fornitori collaudati e con specialisti selezionati. Per mantenere uno stock adeguato di parti di ricambio, la BMW Mobile Tradition collabora inter alia con il Centro di riciclo della BMW a Monaco, con venditori BMW e con concessionari autorizzati. Tutti inviano le parti usate necessarie al Deposito centrale dove vengono esaminate, smistate e preparate per la revisione successiva.
    In questo processo, ogni componente viene corredata da una documentazione completa che indica la provenienza ed il nome del responsabile della revisione, nonché di che tipo di revisione si trattava. Ovviamente, questo è essenziale dal momento che la BMW offre la stessa garanzia per queste componenti così come avviene per ogni nuova parte prodotta. Qualora in qualsiasi momento si riscontrasse qualsiasi difetto, una documentazione esatta della storia della componente in questione aiuta a determinare il motivo di tale difetto.


    L’amore per ogni dettaglio: accessori originali BMW
    A differenza di altre case automobilistiche, la Mobile Tradition non offre componenti usate, ma soltanto parti nuove o revisionate; e gli esperti in materia di auto e moto classiche vengono coinvolti nella fornitura di parti soltanto quando sono in grado di risolvere problemi nell’interesse del cliente. Naturalmente ciò può anche riguardare accessori, il che significa che anche una classica borsa da appoggiare sul serbatoio di una BMW R 25/3 costruita negli anni Ccinquanta è disponibile presso la BMW Mobile Tradition, proprio come i tappetini per la Serie 02 costruita negli anni Settanta.
    La Mobile Tradition dimostra la sua competenza in particolare nella ri-produzione di componenti che nessun fornitore sul mercato libero è in grado di offrire con la qualità richiesta. Recentemente, per esempio, la Mobile Tradition ha iniziato ad offrire una piccola serie di passaruota ricostruiti per la berlina 501/502, con le linee fluide che hanno valso alla vettura il suo nome “Angelo Barocco”. Questi passaruota e le borse per le moto BMW classiche costruite negli anni Cinquanto sono disponibili anche con le decorazioni tipiche del marchio dipinte sempre a mano, proprio come veniva fatto mezzo secolo fa. Più originale di così….


    Ri-costruzione da componenti nuove: la BMW 2002 tii
    Il numero sempre crescente di parti ri-costruite sta colmando il gap, almeno per quanto riguarda i modelli del dopoguerra. Oggi, ad esempio, più del 90 percento di tutte le componenti richieste per la Serie 02 costruita negli anni Settanta sono di nuovo disponibili.
    Per confermare ciò, due capi meccanici della Mobile Tradition hanno lavorato moltissimo recentemente per ri-costruire completamente la nuda carrozzeria originale di una 02 utilizzando parti nuove. Questo assemblaggio ha avuto luogo in un’officina appositamente allestita nei pressi della Mostra Museo BMW accanto alla Torre olimpica di Monaco ed ha attratto migliaia di visitatori che hanno potuto sperimentare il lavoro da vicino nel maggio del 2005.
    Dopo undici mesi e circa 7 mila componenti, la nuova BMW 2002 tii, che orgogliosamente portava l’anno di produzione 2006, è stata ammirata come star alla Techno Classica Show di Essen e in occasione dei maggiori eventi mondiali dedicati alle auto d’epoca.
    Il secondo progetto, portato avanti con la stessa professionalità ed efficienza dai due restauratori sotto gli occhi dei visitatori del museo, è stato quello relativo ad una BMW 525 proveniente dalla primissima BMW Serie 5. Ora un’automobile particolarmente rara sta per tornare alle sue condizioni originali nell’officina: una BMW 2004 proveniente dallo stabilimento BMW sudafricano. Ancora una volta, parti originali provenienti dalla Mobile Tradition sono state e vengono tuttora usate su entrambe le vettura in corso di restauro.


    Fornitura di parti per auto classiche su internet e tramite i concessionari
    Nel caso un possessore di una BMW classica volesse ordinare dei ricambi, il processo è semplice e lineare come per acquistare qualsiasi altro ricambio. Tutto ciò che deve fare, dovunque si trovi, è contattare il concessionario BMW più vicino. Questo, a sua volta, ordinerà le componenti richieste semplicemente comunicando il numero di codice dei singoli articoli, dato che il sistema logistico per le componenti classiche è pienamente integrato nella rete di servizio mondiale della BMW, compresa la garanzia sulla qualità e sulla fornitura.
    Per tenere aggiornati gli automobilisti ed i motociclisti di BMW d’epoca, la BMW Mobile Tradition offre un servizio davvero eccezionale: pubblicato ogni trimestre, un elenco di “in fase di ri-costruzione” informa i clienti di quali di queste parti verranno prodotte nuovamente. Il catalogo completo di tuttSe le componenti disponibili è consultabile su internet ed è continuamente aggiornato.
    Il cliente che cerca una componente specifica è quindi in grado di ottenere le informazioni in questo modo; le parti sono raggruppate per serie di modelli, presentate con disegni dettagliati e contraddistinte dai numeri di codice di ogni pezzo.
    Questa offerta completa viene corredata da un DVD con istruzioni per le riparazioni riguardanti tutte le automobili che ricadono sotto la responsabilità della BMW Mobile Tradition.
    Per accedere al catalogo online, si deve soltanto digitare www.bmw-mobiletradition.com e seguire il link Mobile Tradition/Teileversorgung. Registrarsi su questo sito web è molto semplice, diretto e gratuito.
    La BMW Mobile Tradition assiste i concessionari BMW ed i clienti privati su qualsiasi questione o problema dovessero incontrare nel restauro e nella manutenzione, con esperti che suggeriscono soluzioni per le riparazioni, offrono istruzioni per il montaggio di parti e danno indicazioni su eventuali componenti alternative. Aiutano il cliente anche con dati dettagliati su come mettere a punto il motore e forniscono informazioni sui carburanti e lubrificanti idonei da utilizzare sulle auto BMW d’epoca. In fin dei conti, l’obiettivo principale della BMW Mobile Tradition è di garantire il vero piacere di guidare per tutta la vita.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie