23.7 C
Napoli
sabato, 22 Giugno 2024
  • Testine e boccole sospensioni, come capire che sono da cambiare?

    Testine e boccole sospensioni

    Le testine e boccole sospensioni non si vedono ma contano molto

    Le ruote si muovono secondo i parametri di progetto, pur rimanendo saldamente vincolate  alla scocca, grazie al lavoro di testine e boccole sospensioni. I giunti sferici, detti anche testine, sono componenti meccanici utilizzati nei sistemi di sospensione e sterzo dei veicoli. Esse forniscono supporto alle ruote e agli elementi delle sospensioni – le troviamo per esempio nell’articolazione inferiore dei montanti McPherson o all’estremità dei tiranti di sterzo – pur garantendo la possibilità di ampi movimenti reciproci. Il loro nome deriva dal fatto che  essi sono costituiti da due superfici, per l’appunto sferiche, che si muovono una dentro l’altra, con la più interna che ha un perno filettato che ne consente l’attacco a un componente quale il mozzo ruota o il montante McPhersono e la più esterna ancorata a parti quali il tirante di sterzo o un braccio della sospensione. Il cuscinetto sferico consente al giunto di ruotare e muoversi in diverse direzioni mentre il veicolo viaggia, consentendo a ruota e sospensione di spostarsi assorbendo le irregolarità della strada trasmettendo inoltre la rotazione dello sterzo. Le boccole sono invece particolari in gomma-metallo utilizzati per isolare le vibrazioni, fornire ammortizzazione e ridurre l’attrito tra le parti metalliche del veicolo soggette a movimenti reciproci. Le boccole sono usate generalmente per vincolare elasticamente alla scocca la barra antirollio o i bracci delle sospensioni ma si possono trovare anche all’estremità del cambio e in molte altre posizioni. Esse permettono alle parti di muoversi reciprocamente lungo un asse prestabilito consentendo però piccoli movimenti elastici anche in altre direzioni. Questi componenti sono prodotti per esempio da Febest ed è importante capire quando testine e boccole sospensioni sono da sostituire.

    Capire quando sostituire testine e boccole sospensioni

    Le testine – o giunti sferici – sono resistenti e progettate per durare a lungo ma sono sollecitate continuamente e quindi prima o poi usurano (per prolungarne la vita è importante una lubrificazione adeguata) e devono essere cambiate. Non è possibile stabilire una scadenza precisa per la loro sostituzione perché può variare a seconda del tipo di veicolo, delle condizioni di guida e della qualità del giunto sferico. Esistono però dei sintomi che dovrebbero attirare l’attenzione, come la sensazione di una sterzo impreciso, con l’automobile che sembra “vagare” a casaccio anche se lo sterzo rimane fermo. Anche la presenza di rumori metallici insoliti quando si gira il volante o si incontrano buche o dossi e vibrazioni al volante e all’avantreno dovrebbero mettere in allarme. La sostituzione delle testine può essere effettuata da sola o nell’ambito di servizi allo sterzo e alle sospensioni ma, in ogni caso, è meglio affidarsi a professionisti dato che richiede strumenti quali gli estrattori e chiavi dinamometriche per il serraggio alla coppia prescritta. Questa lavorazione non prevede necessariamente il controllo della convergenza ma se quest’ultima è stata fatta quando i giunti sferici erano già compromessi allora è possibile che si debba ripetere l’operazione.

    Testine e boccole sospensioni, affidabili ma non eterne

    Lo stesso discorso vale per le boccole sospensioni: la presenza importante di materiali flessibili, quali gomma e poliuretano, fa pensare a un progressivo loro degrado, accelerato dall’esposizione a condizioni meteorologiche estreme e a sostanze chimiche aggressive, come l’olio motore o il sale sulle strade. Anche in questo caso però la frequenza con la quale è necessario sostituire le boccole non è determinabile a priori e dipende dalle condizioni esterne e dallo stile di guida. Dato che le boccole isolano le vibrazioni e non fanno toccare fra lo parti metalliche, il loro cedimento produce rumori forti e caratteristici. I sintomi potrebbero essere (se sono molto evidenti la sostituzione potrebbe essere già in ritardo) vibrazioni e rumore eccessivo, suoni quali scricchiolii o rumori raschianti – metallo che striscia con altro metallo – provenienti dai passaruota, vibrazioni e “colpi” insoliti provenienti dal telaio e uno sterzo impreciso.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie