23.3 C
Napoli
venerdì, 24 Maggio 2024
  • Odore di fumo in auto, come rimuoverlo efficacemente

    Odore di fumo in auto, come rimuoverlo efficacemente

    Come eliminare l’odore di fumo in auto

    I veicoli che sanno di sigaretta non offrono vantaggi, anzi! È per questo che si cerca di eliminare l’odore di fumo in auto: oltre a essere più confortevole e igienico, un veicolo deodorato si vende più facilmente e a un prezzo migliore.

    Anche chi ha comprato un’auto usata che odora di fumo potrebbe essere interessato a debellare quel retrogusto di tabacco bruciato che piace praticamente a nessuno. Nel capire come eliminare l’odore di fumo in auto partiamo dai rimedi “popolari” che in realtà sono praticamente inefficaci.

    La tradizione orale tramanda infatti fra i rimedi possibili per eliminare l’odore di fumo in auto sostanze quali aceto bianco, arance e chicchi di caffè/caffè macinato ma questi prodotti si limitano però a coprire il sentore di sigaretta e non sono una soluzione duratura.

    Un’azione risolutiva contro l’odore di fumo in auto non può prescindere da prodotti chimici più energici, che sacrificano l’origine naturale per ottenere un’azione più efficace e risolutiva. Anche in questo caso non tutti i prodotti evidenziano un’azione a lungo termine, tant’è che se si sta comprando un’auto usata occorre fare attenzione a essenze forti e profumate, possibili indizi che il venditore ha cercato di mascherare un odore sgradevole che probabilmente si ripresenterà.

    Cercando online sembra che alcuni prodotti raccolgano molti giudizi positivi: si tratta del detergente Lysol, disponibile in vari formati, e della linea Zero Odor, più costosa ma molto efficace: nella gamma si trova anche un prodotto specifico contro gli odori lasciati da cani e gatti. Questi non sono gli unici marchi che producono neutralizzatori per gli odori: citiamo soltanto Michelin, Clinex, Motul e Tecneco.

    Per pulire gli interni ed eliminare l’odore di fumo in auto suggeriamo questo procedimento, che parte con una pulizia a fondo degli interni usando l’aspirapolvere.

    Un detergente per tappeti e tappezzerie sotto forma di “schiuma secca” potrà essere usato per le superfici morbide mentre per quelle dure, quali le parti in plastica, è più indicato un detergente multiuso, curando anche i bordi delle portiere e il giroporta della carrozzeria.

    Portiamo a termine l’eliminazione dell’odore di fumo in auto

    Dopo aver deterso accuratamente anche i cristalli si può passare alla neutralizzazione dell’odore di fumo in auto: una maniera pratica consiste nell’accendere il climatizzazione e spruzzare lo spray disinfettante Lysol (o un prodotto equivalente) nella presa d’aria esterna. Si farà una seconda applicazione ma questo volta, subito dopo aver spruzzato il prodotto, si azionerà la funzione ricircolo: in questo modo si dovrebbe riuscire a deodorare e igienizzare il climatizzatore senza smontarlo.

    Anche l’ozono si è dimostrato molto efficace non solo per igienizzare l’abitacolo ma anche per eradicare l’odore di fumo in auto. Ricordiamo che questo gas è una molecola composta da 3 atomi di ossigeno: 2 di questi atomi formano la molecola base dell’ossigeno, che è quello che respiriamo. Il terzo atomo di ossigeno può staccarsi dalla molecola di ozono e combinarsi con altre sostanze, esercitando un’azione germicida e, per l’appunto, di eliminazione degli odori. Purtroppo l’ozono è tossico e quindi i dispositivi vanno messi nell’auto vuota con tutte le portiere e i finestrini ben chiusi; una volta finito il ciclo di igienizzazione l’automobile va areata abbondantemente prima di poterla usare.

    La soluzione Texa AIR2SAN riduce la minimo ogni rischio: non solo è azionabile a distanza, con l’automobile già chiusa, ma alla fine del ciclo converte il pericoloso ozono in innocuo ossigeno! Il successo del rimuovere l’odore di fumo in auto dipende anche da quanto “puzzolente” è l’interno.

    Si può quindi iniziare provare i tradizionali prodotti per la pulizia e passare a quelli più potenti sei i primi si sono dimostrati inefficaci; l’uso di un generatore di ozono è probabilmente risolutivo ma è costoso e quindi è meglio rivolgersi alle officine specializzate in questo servizio.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie