11.7 C
Napoli
venerdì, 01 Marzo 2024
  • 5 motivi per cui devi cambiare regolarmente i filtri dell’aria della tua auto

    5 motivi per cui devi cambiare regolarmente i filtri dell'aria della tua auto

    Tra le componenti fondamentali delle nostre autovetture, troviamo senza dubbio il filtro aria, noto per essere una delle attività fondamentali per il buon funzionamento di un motore. Come si fa a capire allora quando il filtro d’aria è da cambiare? Vediamo i 5 motivi principali per cui dovresti fare una sostituzione filtri d’auto regolarmente.

    Filtri d’aria dell’auto: a cosa servono

    Per capire quanto importante possa essere la manutenzione dei filtri dell’aria della nostra autovettura, basterà pensare che l’aria che viene aspirata dal motore dell’auto serve per formare la miscela col combustibile nel giusto rapporto volumetrico.

    Dato che risulta essenziale che non entrino impurità di sorta nella camera di combustione del motore, è sempre presente un filtro dell’aria aspirata posizionato appena prima del collettore di aspirazione.

    I filtri dell’aria auto sono posizionati sulla testata del motore, appunto, in una scatola di plastica, a esso agganciata attraverso delle viti, che ne permette facilmente l’estrazione e il cambio.

    La scatola è rigorosamente ermetica, tale da non permettere l’infiltrazione di materiale proveniente dall’esterno, e ciò è ottenuto attraverso l’uso di una gomma siliconata che fissa il suo bordo alla parte del motore cui è agganciata.

    La forma del filtro aria è di solito rettangolare, ma possono anche essere cilindrici o conici, come nel caso delle moto o delle auto sportive che montano filtri di tipo diverso. L’aria favorisce sicuramente la buona prestazione del motore, o, meglio, dell’auto, secondo il punto di vista del guidatore: il veicolo, infatti, viaggia con la giusta potenza ed energia, i consumi sono, di conseguenza, contenuti, e la sicurezza stradale è maggiormente garantita.

    Come riconoscere il filtro aria auto migliore?

    Un filtro di alta qualità si riconosce dal suo colore: se è di colore giallastro e non più bianco come quando lo abbiamo inserito significa che ha ricevuto una impregnazione con resina sintetica che non permette alla carta del filtro di assorbire acqua o sostanze chimiche diverse dannose per il motore della nostra autovettura.

    In aggiunta, sono anche disponibili filtri in cotone imbevuti di olio che permettono un’aspirazione maggiorata rispetto allo standard, ma vengono utilizzati solitamente in auto di particolare potenza.

    Quando cambiare il filtro dell’aria auto?

    I produttori di filtri suggeriscono di sostituire filtro aria auto almeno una volta all’anno, una valutazione diversa da quella delle case costruttrici, che invece nella maggior parte dei casi indicano anche intervalli nettamente maggiori.

     La sostituzione del filtro dell’aria rientra generalmente nella manutenzione programmata della vettura che si opera attraverso tagliando: in alternativa è comunque consigliabile sostituire il filtro aria ogni 15.000-20.000 km o almeno una volta l’anno per consentire il naturale deterioramento.

    È invece sconsigliato pulire il filtro dell’aria: il rischio è infatti quello di danneggiare o rompere la carta del media filtrante e peggiorare la situazione precedente. Qualora il filtro dell’aria risulti sporco o intasato prima dell’intervallo consigliato, è opportuno sostituirlo anticipatamente per evitare a polveri e particelle di essere arrivare alla camera di combustione e assicurare prestazioni ottimali.

    Perché sostituire i filtri dell’aria auto? 

    Nel tempo e a forza di usare il vostro veicolo, il filtro dell’aria si sporca o si danneggia. Un filtro dell’aria deteriorato non sanifica più l’aria che fluisce attraverso il motore e quindi rischia di danneggiarlo. Inoltre, ciò ha l’effetto di aumentare il consumo di carburante e di danneggiare le candele della nostra auto.

    Quindi, rispettando le tempistiche per lo più consigliate, il filtro dell’aria può presentare determinati sintomi e quindi è il momento di cambiarlo per evitare problemi.

    I 5 motivi per cambiare regolarmente i filtri dell’aria auto

    1. Perché il motore perde potenza: in caso di filtro aria ormai usurato, al motore arriverà un flusso d’aria ridotto perchè il filtro sporco non fa passare abbastanza aria. La conseguenza è l’insufficiente apporto di aria per la combustione e questo limita le performance del motore durante la guida; l’effetto è evidente anche quando si preme l’acceleratore e la risposta del motore appare ritardata rispetto al normale.
    2. Per migliorare l’esperienza di guida dell’automobilista: con il perfetto funzionamento dei filtri aria della nostra autovettura, si godrà anche di una migliore esperienza di guida vista la resa diversa dell’insieme della nostra automobile. Dell’ottimo funzionamento del motore potrà beneficiare anche e soprattutto l’automobilista meno esperto che si ritroverà tra le mani un’auto “educata” e pronta a ogni situazione.
    3. Perché i consumi di carburante aumentano: altro evidente riflesso di un filtro dell’aria intasato o sporco è l’aumento dei consumi di carburante; il flusso di aria ridotto non permette una combustione efficiente richiedendo più carburante. Una quantità ridotta di aria significa che il motore deve utilizzare più carburante per ottenere la stessa combustione che avrebbe con un filtro pulito.
    4. Perché il motore fa dei rumori strani: in caso di filtri aria auto ormai deteriorati, si potrebbero avvertire durante la guida dei rumori insoliti, come un ronzio, provenire dal motore; questi rumori potrebbero derivare dalla “richiesta” di aria da parte del motore, a cui non affluisce un sufficiente quantitativo per colpa del filtro dell’aria sporco. Il motore potrebbe inoltre sembrare ingolfato al momento dell’accensione, con presenza anche di scarichi scuri.
    5. Per evitare intasamenti di valvole e iniettori: un filtro dell’aria sempre funzionante al massimo delle proprie possibilità permetterà alle valvole e agli iniettori presenti un lavoro migliore e anche una maggiore durata. Questo influirà sull’intera “salute” della nostra vettura, consentendoci una manutenzione completa di ogni aspetto che riguarderà il motore dell’auto.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie