20.6 C
Napoli
martedì, 16 Aprile 2024
  • Pompa dell’Acqua

    Pompa dell'Acqua

    L’importanza della pompa dell’acqua per il motore

    Il calore in eccesso prodotto dal motore viene asportato dal liquido di raffreddamento ma, per assolvere a questo compito, esso deve muoversi con vivacità, cosa resa possibile dall’azione della pompa dell’acqua. In effetti questa circolazione è necessaria perché il liquido di raffreddamento assorbe calore dal motore e si riscalda; una volta arrivato al radiatore esso cede il calore all’aria e il ciclo può ricominciare.

    In questo modo la temperatura del motore, con l’aiuto del termostato e della ventola, può rimanere abbastanza stabile in tutte le condizioni, favorendo l’efficienza e la longevità del motori.

    La pompa dell’acqua dev’essere affidabile e di qualità perché questi compiti così delicati siano assolti costantemente e senza cedimenti. Essa è in genere posizionata sulla parte anteriore del motore e in genere viene azionata dalla cinghia Poly-V dei servizi.

    Non mancano però esempi di pompe dell’acqua azionate dalla cinghia o dalla catena della distribuzione e persino a funzionamento elettrico. Questa storia è interessante: le pompe dell’acqua elettriche non hanno bisogno di cinghie e quindi, insieme al compressore del climatizzatore e al servosterzo elettrico, hanno consentito di “appiattire” il frontale del motore, rendendo il vellutato 6 cilindri in linea poco più lungo di un L4.

    Non è quindi un caso che una delle pompe dell’acqua elettriche di Metelli sia dedicata ai motori BMW a 6 cilindri. Anche le pompe dell’acqua, per quanto affidabili, prestazionali e di qualità, non sono eterne. Per farle durare più a lungo occorre fare manutenzione al circuito di raffreddamento, cambiando il liquido a intervalli regolari e lavandolo in modo che i passaggi del liquido di raffreddamento non si ostruiscano a causa di detriti e morchie varie. Queste evenienze possono ridurre il flusso del refrigerante e causare un superlavoro alla pompa dell’acqua, che potrebbe anche guastarsi e corrodersi per l’azione di queste impurità.

    Il surriscaldamento, dovuto ad altri problemi nel sistema di raffreddamento, può causare l’usura prematura dei cuscinetti della pompa dell’acqua, con conseguente guasto e perdita di refrigerante.

    Guida all’Installazione della pompa dell’acqua 

    È importante ricordare che anche il funzionamento “a secco” rovina rapidamente la pompa dell’acqua, che detesta la scarsità del refrigerante. Anche la cinghia che aziona la pompa dell’acqua dev’essere alla giusta tensione (una pressione eccessiva rovina i cuscinetti mentre la cinghia lasca tenderà a slittare e potrebbe “bruciarsi”) e non deve presentare usura eccessiva o addirittura danni.

    Una cinghia allentata o rotta può causare il mancato funzionamento della pompa dell’acqua, danneggiando tutto il motore.

    È opportuno ispezionare e far ispezionare regolarmente il veicolo, soprattutto se non è giovanissimo, per rilevare tempestivamente eventuali problemi con la pompa dell’acqua e risolverli prima che diventino gravi.

    Una perdita di refrigerante o lo scoppio di un tubo flessibile potrebbe infatti danneggiare pesantemente il motore.

    Per installare una pompa dell’acqua nuova occorre assicurarsi che essa sia accessibile, altrimenti è obbligatorio rivolgersi a un autoriparatore, che sarà indispensabile anche per le pompe dall’acqua azionate dalla distribuzione.

    Una volta ottenuto l’accesso alla pompa dell’acqua, scollegare tutti i manicotti refrigerante che convergono su di essa e scaricare il liquido di raffreddamento, raccogliendolo per smaltirlo in sicurezza; se è stato cambiato da poco si può pensare di riutilizzarlo filtrandolo; un cambio in più non fa certamente male. Una volta rimossa la vecchia pompa dell’acqua occorre pulire con attenzione la superficie nella quale appoggia la guarnizione, che dev’essere assolutamente liscia.

    A questo punto è possibile reinstallare la pompa dell’acqua sul motore, tenuta in sede da viti di diametro non molto grande, e quindi ricollegare i tubi del liquido raffreddamento. Si potrà quindi riempire il sistema di raffreddamento e spurgarlo per eliminare possibili sacche d’aria: in genere le auto moderne sono più semplici da questo punto di vista.

    Un’ultima cosa: se i tubi flessibili sono intatti ed elastici, li si potrà riutilizzare ma appaiono sformati e flaccidi vanno sostituiti immediatamente.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie