Ricambi Truck

Gli obiettivi dell’olio Texaco Delo

Gli obiettivi dell’olio Texaco DeloOffroad ed agricoltura: i due mercati nazionali su cui punta il nuovo olio motore di Texaco.

Illustrato e presentato in una recente conferenza stampa online, l’olio Texaco Delo 600 ADF heavy-duty punterà a trovare una prima applicazione in questi due settori in forte movimento: “che hanno – evidenzia Daniela Patrizi, Chevron Key Account Manager Distributors and Export- un controllo online del DPF”.

OMNIMAX  del nuovo olio motore Texaco è una tecnologia proprietaria di Chevron?

Sì, la tecnologia è proprietà di Chevron. Attualmente sul mercato non esiste un altro olio in grado di offrire la stessa combinazione di vantaggi. Questa nuova tecnologia di Chevron è coperta da una solida tutela brevettuale. Parla della nostra forza come azienda, perché siamo l’unico fornitore di oli che integra al proprio interno gli oli base, la tecnologia di additivazione e profonde conoscenze sulle formulazioni.

Gli obiettivi dell’olio Texaco DeloPuò dirci di più sul perché l’olio Texaco Delo 600 ADF sia vantaggioso in termini di risparmio di carburante?

Quando il DPF si intasa di cenere, le prestazioni in termini di risparmio di carburante si riducono a causa della maggiore contropressione esercitata sul motore e della frequenza con cui viene ripetuto il processo di pulizia del DPF, noto come rigenerazione. Il DPF raccoglie fino al 98% delle emissioni di particolato sotto forma di cenere e fuliggine. La maggior parte della fuliggine viene eliminata per combustione durante il ciclo di rigenerazione del DPF. Tuttavia, poiché la cenere è un materiale incombustibile derivato dagli additivi metallici presenti nei lubrificanti, nel tempo il DPF si intasa, e i proprietari di attrezzature e flotte sono costretti a mettere fuori servizio le unità per ripristinare la funzione del DPF, con costi di manutenzione aggiuntivi e perdita di produttività. Se l’accumulo di fuliggine e cenere è elevato, la grande quantità di calore prodotta durante la rigenerazione può danneggiare il DPF. L’intasamento del DPF aumenta la contropressione sul motore e i cicli di rigenerazione, e di conseguenza anche il consumo di carburante.

La minor presenza di additivi e l’assenza di fosforo non compromettono le prestazioni antiusura dell’olio Texaco?

Nel corso del processo di sviluppo del prodotto abbiamo incontrato alcune sorprese inaspettate. Ribilanciando il sistema di additivazione e introducendo nuovi componenti a basso contenuto di ceneri, abbiamo sviluppato un prodotto in grado di offrire una protezione antiusura estremamente efficace. Lo confermano i test di usura standard del settore previsti dalle normative ACEA e API, i test OEM e i test sul campo condotti sulle flotte.

 

Gli obiettivi dell’olio Texaco DeloIn che modo l’olio Texaco Delo 600 ADF  contribuisce al risparmio di carburante?

Siamo di fronte a un nuovo e comprovato livello di prestazioni che consente di mantenere il risparmio di carburante per tutto il ciclo di vita delle attrezzature. Quando i DPF si intasano di cenere, le prestazioni in termini di risparmio di carburante si riducono a causa dell’aumento della contropressione esercitata sul motore e della frequenza con cui viene ripetuto il processo di rigenerazione del DPF. Nei test da noi condotti su Texaco Delo 600 ADF abbiamo riscontrato un miglioramento medio del 3% per quanto riguarda il mantenimento del risparmio di carburante rispetto a un olio motore heavy-duty convenzionale con un contenuto di ceneri dell’1%. Per molti dei nostri clienti, il carburante rappresenta il costo operativo maggiore, quindi un risparmio del 3% è davvero notevole!

Si riducono anche le emissioni con l’uso di questo nuovo olio Texaco?

Se si riduce il consumo di carburante, si riducono anche le emissioni di anidride carbonica e degli altri gas a effetto serra, che sono oggetto di un attento controllo nelle norme sulle emissioni.

Commenta