Ricambi auto

I nuovi attuatori freno ZF: compatti, sicuri e già adottati in primo impianto

I nuovi attuatori freno ZF promettono affidabilità e ingombri ridottiI nuovi attuatori freno ZF promettono affidabilità e ingombri ridotti.

L’impianto frenante dei camion è piuttosto diverso da quello delle automobili e i nuovi attuatori freno ZF promettono leggerezza, compattezza e affidabilità grazie ad un minor numero di parti in movimento. Gli attuatori sono quei dispositivi che convertono, attuano per l’appunto, la pressione sul pedale del freno in un movimento del materiale d’attrito – ganasce per i freni a tamburo e pastiglie per quelli a disco – verso i tamburi o i dischi. In questo modo si genera l’attrito che rallenta o ferma il veicolo. I camion e gli autobus non contano solo sui freni: per i semplici rallentamenti si affidano infatti ai retarder, dispositivi che risparmiano i freni dissipando l’energia cinetica del mezzo con sistemi elettromagnetici o idraulici, quali i Voith manutenuti dal partner service Tecnoidro. Anche in presenza dei retarder i freni sono ovviamente irrinunciabili e quindi i nuovi attuatori freno ZF sono componenti importanti.

 

I nuovi attuatori freno ZF promettono affidabilità e ingombri ridottiNuovi attuatori freno ZF, più compatti e affidabili

Gli attuatori sostanzialmente funzionano tramite delle membrane sulle quali agisce la pressione dell’aria compressa dell’impianto del camion. La forza così generata viene raccolta da una sbarra che preme il materiale frenante contro i dischi o i tamburi con una forza proporzionale alla pressione che il guidatore esercita sul pedale del freno. Ovviamente la costruzione degli attuatori ha molte altre parti interne ma i nuovi attuatori freno ZF ne riducono il numero fino al 23%, a seconda delle versioni, a tutto vantaggio dell’affidabilità e dei costi di manutenzione . Anche le varianti in catalogo sono diminuite del 27%, grazie ad un design perfezionato, pur mantenendo un’ampia copertura delle applicazioni. Ingombro e peso sono così diminuiti fino al 3 e al 2% rispettivamente, cosa rende più facile l’installazione e alleggerisce il veicolo.

 

Un’esperienza di decenni dietro ai nuovi attuatori freno ZF

Il costruttore parla di ‘piattaforma’ per i nuovi attuatori freno ZF, un approccio nuovo per la quarta generazione di questi componenti. Questo sistema promette vantaggi in termini di sicurezza ed efficienza dei costi per gli OEM e non è un caso che un importante OEM europeo abbia già siglato un accordo a lungo termine per montare sui suoi camion e autobus medi e pesanti i nuovi attuatori freno ZF. Nick Rens, President EMEA della divisione Commercial Vehicle Control Systems di ZF, spiega che “i nuovi attuatori freno ZF offrono significativi vantaggi in prestazioni ed efficienza per gli OEM, inclusa la riduzione dei costi e delle varianti necessarie alle varie applicazioni. Questi nuovi prodotti raccolgono l’esperienza di più di 70 milioni di attuatori venduti globalmente finora”. In effetti ZF si avvale dell’esperienza quasi quarantennale di Wabco, acquisita nel 2020, una base affidabile per una riprogettazione focalizzata all’ottimizzazione dei costi a vantaggio degli OEM.

 

Nicodemo Angì

 

 

Commenta