Ricambi auto

LKQ Rhiag e ricambisti partner nel segno del dialogo virtuoso

LKQ Rhiag e ricambisti partner nel segno del dialogo virtuoso!LKQ Rhiag e ricambisti partner: si conclude il roadshow.

Partiva esattamente un anno fa da Bologna il Road Show 2021-2022 in cui LKQ RHIAG chiamava a raccolta i propri clienti per discutere insieme i temi caldi del mercato e condividere la strategia del Gruppo per affrontarli.  Le occasioni di incontro sono state numerose ed in molteplici forme: da riunioni diffuse su tutto il territorio, a grandi eventi come la celebrazione per l’Anniversario dei 60 anni RHIAG ad Autopromotec, passando per il viaggio dei network officine in Sardegna, fino alla tappa finale a  Marrakech.

12 mesi di dialogo fattivo tra LKQ Rhiag e ricambisti partner

Lungo tutti i 12 mesi, la formula scelta è stata quella di un dialogo aperto e concreto tra l’azienda e i suoi Ricambisti Partner per creare uno spazio di confronto su criticità e opportunità di un aftermarket che affronta oggi una trasformazione epocale per l’impatto di trend tecnologici, nnuove dinamiche distributive, quadro legislativo in divenire e transizione green, e anche per la complessità di un contesto macroeconomico mondiale afflitto da pandemia e conflitti, difficoltà nell’approvvigionamento delle materie prime, crisi energetica, fenomeni inflattivi.
L’obiettivo di RHIAG era ed è quello di ascoltare la voce dei propri clienti al fine di mirare le strategie per il futuro, focalizzandole sulle reali necessità dell’Aftermarket italiano. Alle riunioni ha partecipato il management italiano di RHIAG con alcune presenze significative del management europeo di LKQ Europe. 

 

Ai ricambisti partner, svelata la visione di LKQ Rhiag per affrontare le sfide dell’aftermarket

I temi chiave di questi mesi sono stati poi raccolti in una riunione plenaria a Marrakech dove la Direzione Commerciale LKQ RHIAG ha presentato a circa 100 Ricambisti partner la propria visione per affrontare le sfide dell’aftermarket.   Nelle parole del direttore commerciale Marzia Castellani: "La nostra risposta al cambiamento è restare sempre più connessi e integrati con i clienti, sviluppare servizi e soluzioni eccellenti da proporre insieme sul mercato perché ciascuno possa valorizzare l’unicità dei propri punti vendita sui territori in cui si opera”. Castellani, giunta in azienda a ottobre del 2021, commenta ancora: “Nei miei primi dodici mesi in RHIAG è stato fondamentale il dialogo con i clienti per mirare le nostre risposte ai bisogni di un mercato che è in piena trasformazione. Abbiamo messo a punto soluzioni innovative e arricchito ulteriormente l’offerta con servizi esclusivi a supporto di tutta la filiera distributiva e riparativa”. E aggiunge: “E’ fondamentale lavorare coesi, condividendo idee e risorse e valorizzando il capitale umano che è il patrimonio più importante che abbiamo all’interno delle nostre aziende”. 

 

I riconoscimenti ai ricambisti partner di LKQ Rhiag


A testimonianza di questo stretto legame con i suoi Clienti, RHIAG ha predisposto i “Partner Awards 2022 per Strategia e Innovazione” conferendo 6 Riconoscimenti a Ricambisti Partner che, nel  passato, hanno creduto nei progetti del gruppo, sviluppandoli per portare valore nelle proprie aziende -VMI, Network Officine, Private Label- e che, oggi, stanno supportando proattivamente RHIAG nel testare le nuove soluzioni per la filiera -LKQ Academy, LKQ Remote Support, PromOfficina. 
Dal 4 al 9 novembre scorso Marrakech si è dunque rivelato il luogo ideale per la tappa conclusiva del tour: ricco di storia e tradizione ma al tempo stesso di innovazione e visione, ovvero i valori fondanti del gruppo RHIAG che ha celebrato quest’anno il suo 60° Anniversario con sguardo rivolto al futuro insieme a LKQ.  Le atmosfere magiche di Marrakech, con servizi di alto livello e location esclusive, hanno fatto da sfondo all’esperienza di viaggio unico e all’insegna dell’eccellenza che RHIAG ha riservato ai clienti: cena nei preziosi saloni moresco-andalusi di Palazzo Soleiman, charme esclusivo di sapore francese al Beldi Country Club immerso nei roseti e uliveti di Marrakech, gastronomia di altissimo livello al Dar Moha, ristorante guidato dall’omonimo chef marocchino, tra i più quotati nel paese.

Commenta