13.5 C
Napoli
lunedì, 22 Aprile 2024
  • Le valvole EGR puliscono lo scarico e migliorano l’efficienza

    Valvole EGR

    Le valvole EGR puliscono lo scarico e migliorano l’efficienza

    Valvole egr: cosa sono e a cosa servono

    Integrata a pieno titolo nel sistema di gestione del motore del veicolo, le valvole EGR (Exhaust Gas Recirculation Valve) di ricircolo dei gas di scarico reimmette in aspirazione una quantità calibrata di gas di scarico del motore.

    Il sistema permette una maggiore efficienza del motore, riduce il consumo di carburante e abbassa le emissioni degli NOx. Viste le sempre più stingenti norme sull’abbattimento delle emissioni, la valvola EGR svolgerà un ruolo sempre più importante in futuro.

    È quindi importante sapere cosa fa, perché si guasta e come sostituirla in caso di malfunzionamenti. In ogni caso le valvole EGR sono proposte in aftermarket da primarie aziende quali BorgWarner e cambiarle  non sarà un problema.

    Come funziona la valvola EGR 

    Per capire il principio di funzionamento delle valvole EGR ricordiamo che quasi l’80% dell’aria che respiriamo è costituita da azoto, un gas cosiddetto “inerte” dato che non si lega facilmente con altre sostanze.

    Le temperature molto elevate della camera di combustione dei motori turbo ad alte prestazioni, che possono superare i 1.350°C, riescono però a rendere reattivo questo gas, che si lega all’ossigeno creando i dannosi ossidi di azoto – NOx – che finiscono in atmosfera attraverso il sistema di scarico.

    Per abbattere la produzione degli ossidi di azoto la valvola EGR consente a una quantità precisa di gas di scarico di rientrare nell’aspirazione del motore, diminuendo l’ossigeno a disposizione della combustione. Con meno ossigeno, la miscela aria-carburante brucia più lentamente, abbassando la temperatura nella camera di scoppio di quasi 150°C e riducendo la produzione degli NOx.

    I vantaggi di montare una valvola EGR

    La valvola EGR ha due posizioni estreme – aperta o chiusa – e molte intermedie. Essa è chiusa durante l’avviamento del motore mentre nel funzionamento al minimo e a basse velocità, quando la potenza richiesta è bassa ed è necessaria solo una piccola quantità di potenza, e quindi poco ossigeno, la valvola si apre gradualmente: al minimo può essere aperta fino al 90%.

    Quando sono necessari più coppia e potenza, ad esempio durante la massima accelerazione, la valvola EGR si chiude per consentire l’ingresso della massima quantità di ossigeno nei cilindri.

    La valvola EGR nasce per i motori diesel ma è presente anche nei piccoli benzina turbocompressi usati per diminuire i consumi grazie al downsizing. In questo ambito le valvole EGR possono essere usate per ridurre le perdite di pompaggio (ossia l’energia “sprecata” per aspirare l’aria) e anche per migliorare l’efficienza della combustione e diminuire la propensione al battito in testa.

    Nei diesel la valvola EGR può essere usata per “ammorbidire” il funzionamento al minimo.

    Installazione e manutenzione delle valvole EGR

    L’installazione e la manutenzione  delle valvole egr vanno fatte da professionisti esperti anche perché questi componenti dialogano con le “centraline” di controllo motore.

    Ricordiamo  che le valvole EGR diesel ad alta pressione deviano i gas di scarico prima che entrino nel filtro antiparticolato diesel: la fuliggine può combinarsi con ii vapori d’olio per creare una sorta di poltiglia che può intasare la valvola EGR.

    Le valvole EGR dieselbassa pressione reimmettono i gas di scarico dopo che è passato attraverso il filtro antiparticolato: il flusso è quindi meno vivace ma molto più pulito e quindi questo tipo di valvole EGR è meno bisognoso di manutenzione.

    Le valvole EGR per i motori a benzina deviano i gas di scarico nell’aspirazione, proprio come accade diesel ad alta pressione, ma la depressione causata dalla depressione del cilindro aspira spontaneamente i gas di scarico la cui quantità è regolata dall’apertura e chiusura della valvola EGR stessa.

    Queste valvole sono meno soggette a sporcarsi rispetto a quelle usate nei motori diesel ma in ogni caso possono essere spesso pulite.

    Nel caso occorra sostituirle un bravo meccatronico non avrà grosse difficoltà mentre il ricambio ha un ventaglio di prezzi molto ampio, con un componente di marca che parte da circa 100 euro.

     

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie