10.9 C
Napoli
lunedì, 26 Febbraio 2024
  • Nuovo Dacia Duster: evoluzione della specie

    Nuovo Dacia Duster

    Dacia Duster cambia radicalmente veste, una terza generazione che porta tra l’atro al debutto all’interno della gamma, nuove motorizzazioni ibride leggere e full hybrid.

    Realizzato anche con materiali sostenibili, il nuovo Dacia Duster punta a mantenere il miglior rapporto prezzo / prestazioni della categoria.

    Volumi semplici ma netti, cofano e parafanghi hanno linee decise e tese, una semplicità nelle forme che ne accentua il design, dal frontale molto verticale ai passaruota smussati, ai finestrini materiali che si estendono armoniosamente dall’anteriore al retro, una linea di cintura che senza soluzione di continuità contribuisce a rendere il tutto estremamente dinamico, una brand identity facilmente identificabile anche nei dettagli, gli “snorkel” sono realizzati con materiale riciclabile, il nuovo Duster è più robusto che mai.

    Un design coerente con lo spirit outdoor del SUV di casa Dacia, il nuovo Duster è dotato di piastre di protezioni anteriori e posteriori ma anche di robuste protezioni laterali che trasmettono un senso di protezione.

    Nell’abitacolo cambia l’importanza dei comandi, particolare cura è stata dedicata all’ergonomia, il display centrale è da 10,1 pollici ed è inclinato verso il conducente, nuovo è anche il comando del cambio automatico, quest’ultimo di serie sulla motorizzazione Full Hybrid da 140 cavalli.

    Nuovo Dacia Duster: trazione integrale

    Nel pieno rispetto di una tradizione che ha contribuito al successo del Duster, a richiesta è disponibile la trazione integrale 4×4 che può essere gestito attraverso un comando posto sul tunnel centrale che consente al pilota di selezionare tra cinque modalità di guida e/o trazione

    • Auto: il sistema gestisce automaticamente la coppia tra avantreno e retrotreno in funzione dell’aderenza e velocità
    • Snow: particolarmente indicato in presenza di asfalto sdrucciolevole
    • Mud/San: per affrontare percorsi stirati, fangosi o sabbiosi
    • Off-Road: modalità 4×4 lLck com distribuzione automatica della coppia tra le ruote anteriori e posteriori a seconda dell’aderenza rilevata e velocità del veicolo
    • Eco: ottimizza i consumi di carburante in funzioni delle performance del veicolo.

    Per gli angoli di attacco e uscita, ancora una volta sono confermati i valori da riferimento, nella versione 4×3, quello anteriore è di 31°, quello al posteriore è di 36° e quello di dosso pari a 24°, l’altezza da terra è pari a 217 mm.

    Nuove motorizzazioni ibride

    La terza generazione di Duster è disponibile anche con motorizzazione full hybrid da 140 cavalli che abbina un motore benzina 4 cilindri da 1,6 litri e 94 cavalli ad un’unità elettrica da 49 cavalli e a uno starter/generatore ad alta tensione. Su questa versione il cambio è a quattro rapporti per il motore termico e a 2 rapporti per quello elettrico.

    Il pacco batteria è da 1,2 kWh e consente di circolare in modalità 100% elettrica riducendo i consumi fino al 20% nel ciclo misto e fino al 40% in quello urbano.

    In gamma è disponibile anche la versione The 130 che si avvale di un tre cilindri turbo benzina da 130 cavalli e sistema mild hybrid da 48V.

    Visto il successo riscontrato sulle serie precedenti ancora una volta è presente in listino la motorizzazione ECO-G 100 che consente di percorrere fino a 1.300 km con un pieno di benzina e GPL (serbatoio da 50 litri di benzina e 50 litri di GPL).

    Il serbatoio del GPL è installato sotto il pianale del bagagliaio, soluzione che ha consentito di non alterare il volume del bagagliaio, per il passaggio di alimentazione basta premere un semplice pulsante perfettamente integrato nel cruscotto.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie