Green

Quali sono le città amiche delle auto elettriche? Lo dice un’indagine

Quali sono le città amiche delle auto elettriche? Lo dice una indagineI numeri delle città amiche delle auto elettriche

Le automobili elettrificate che hanno bisogno di ricarica sono quelle a batteria e le ibride Plug-in: quali sono le città amiche delle auto elettriche, nelle quali è cioè più facile ricaricare? Dai dati si scopre che le infrastrutture di ricarica sono distribuite in maniera poco uniforme e non molto correlata alla consistenza del parco circolante. Il caso di Milano è illuminante: ha ben 777 punti di ricarica pubblici, una dotazione buona ma che deve rifornire ben 24.470 auto elettriche e plug-in. Questo equivale a un rapporto veicoli/punti di ricarica pari a 31,5, il meno favorevole fra le 10 città esaminate e che fa pensare che i guidatori sopperiscano con ricariche private e nei luoghi di lavoro. Che la situazione sia destinata comunque a migliorare lo dice, per esempio, il recente accordo fra Stellantis e Metropark per installare 600 punti di ricarica nei parcheggi delle stazioniferroviarie.

 

Le città amiche delle auto elettriche: The winner is...

Riferendosi a questo tipo di dato si nota che Roma va molto meglio, dato che ha più auto ‘alla spina’ – 27.337- ma più del doppio dei punti di ricarica pubblici, che sono ben 1.773: questo porta a un rapporto di 15,4 veicoli per ogni punto di ricarica. La Capitale è ben messa anche come numero assoluto di punti di ricarica fast (con potenza maggiore di 22kW): sono 100 contro i 60 di Milano, i 21 di Torino e i 24 di Bologna. Il meridione non sembra brillare: Napoli ha 211 punti di ricarica e 5 fast, Bari 70 e 3, Palermo 52 e 9 e Catania 147 e 3. Le città più amiche delle auto elettriche (e ibride Plug-in) sono Genova e Catania: sotto la Lanterna ci sono infatti soltanto 6,6 auto ricaricabili per ogni punto di ricarica mentre il dato della città Etnea è di 12,3 auto/punto di ricarica. Roma è terza e a seguire troviamo Bologna, Napoli, Palermo, Firenze, Torino, Bari e Milano. Chi desidera una ricarica fast, meno conveniente ma più rapida, dovrà però faticare parecchio a Catania (3 sole colonnine per 1.844 auto) mentre a Genova la situazione è migliore dato che ce ne sono 14 al servizio di 2.151 elettriche e Plug-in.

 

Quali sono le città amiche delle auto elettriche? Lo dice una indagineCittà amiche delle auto elettriche, uno studio trasversale

Numeri interessanti, quindi, che fotografano una situazione a macchia di leopardo e che non tiene conto – è quasi impossibile reperire i dati – di quanti ricaricano a casa, in ufficio o negli esercizi commerciali e dai professionisti dell’aftermarket. Sappiamo infatti che un carrozziere o un gommista, per esempio, hanno oggi gli strumenti per offrire anche un servizio di ricarica, ad esempio essendo un punto Pirelli Driver o dotandosi di una wallbox Prism a contabilizzazione. Lo studio che ha portato alla classifica delle città amiche delle auto elettriche, parte di uno più ampio sui costi delle varie motorizzazioni, è stato prodotto da SicurAuto.it e ha goduto della sponsorizzazione di LKQ Rhiag Group nonchè dei Technical Sponsor, ARVAL Italia e Repower con dati forniti anche da Motus-E e DataForce.

 

Nicodemo Angì

 

Commenta