27.4 C
Napoli
giovedì, 20 Giugno 2024
  • Rolls-Royce Cullinan Serie II: il SUV inglese è sempre più tecnologico

    Rolls-Royce Cullinan Serie II

    Rolls-Royce Cullinan Serie II sulla scia del successo del modello lanciato nel 2018, si presenta con un look totalmente nuovo.

    Un design che è il risultato dei feedback dei clienti e di tutta una serie di nuove tecnologie che portano la vettura a rispondere ai canoni del lusso non tralasciando le qualità essenziali che hanno dato al modello una popolarità senza precedenti. La parte più caratterizzante della nuova Rolls-Royce Cullinan II è il frontale.

    Linee semplici e pulite, che enfatizzano le proporzioni della vettura e la sua presenza, grazie anche alle nuove prese d’aria si inclinano verso l’esterno, visivamente si ha la sensazione che il SUV inglese sia attaccato al terreno.

    La griglia, totalmente rinnovata, è illuminata e presenta una striscia orizzontale tra le luci diurne, particolare che richiama la Phantom Serie II.

    Rolls-Royce Cullinan II: stile e dotazione

    Osservando la Cullinan II lateralmente, si percepisce la linea sobria della vettura e si fanno notare i cerchi da 23 pollici.

    Posteriormente i terminali di scarico esprimono tutta la potenza del SUV, con la cornice in acciaio inossidabile con finitura a specchio e la piastra protettiva in acciaio inossidabile spazzolato che copre tutta la parte sottostante della vettura.

    Nell’abitacolo la differenza più netta rispetto alla versione precedente è la fascia in vetro che copre tutta la parte superiore del cruscotto abbinando alla perfezione, tecnologia e artigianalità.

    Il nuovo display dell’infotainment è stato ridisegnato per accogliere l’inedito sistema operativo Spirit che presenta una vasta possibilità di personalizzazione con la possibilità, fra le altre, di personalizzare il colore dei quadranti degli strumenti per abbinarli alla tonalità degli interni o alla livrea esterna dell’auto.

    Totale è la connettività dell’auto, soprattutto per i passeggeri posteriori, grazie ai display posteriori che possono usufruire di una connessione indipendente per ogni schermo. Per l’abitacolo sono disponibili una serie di colori e rivestimenti, tutti ispirati a prodotti botanici.

    Due le varianti proposte, ossia Normale e Black Badge: entrambe sono equipaggiate con il V12 biturbo da 6,75 litri con la prima che può contare su 563 CV e la seconda su 592 CV, tutte con una  coppia di 900 Nm.

    La velocità, autolimitata, è di 250 km/h e lo 0-100 km/h coperto in 5,2 secondi.

    ARTICOLI CORRELATI

    Ultime notizie