Automotive

Nissan ProPilot : la guida autonoma è realtà !

E’ la corsa verso il futuro, il punto di partenza verso una sicurezza su strada a 360 gradi, uno sviluppo tecnologico che vede oramai impegnate tutte le case automobilistiche nella guida autonoma e che oggettivamente vede il Giappone tra i paesi più attivi: il dispositivo Nissan ProPilot è una chiara testimonianza di come presto la guida autonoma sarà realtà. 

In occasione del G7 , a Ise Shima, evento che ha coinvolto le grandi nazioni il 26 e 27 Maggio, il Presidente della Commissione Europea , Donald Tusk , ha utilizzato uno dei veicoli sperimentali della tecnologia di guida autonoma, una Nissan Leaf, vettura completamente elettrica, dotata per questa speciale occasione, di speciali ed avanzatissime tecnologie.

La Nissan Leaf oggetto del test di Donald Tusk , montava tecnologia innovative, quali il radar ad onde millimetriche , scanner laser, telecamere e la HMI , la Human Machine Interface , vero cuore della guida autonoma

Due i dispositivi fondamentali che supportano il sistema di guida autonoma : lo scanner laser miniaturizzato presente sulla Nissan Leaf sperimentale, grazie alla sua precisione millimetrica, calcola in tempo reale la distanza tra il veicolo che precede e ciò che lo circonda attraverso misurazioni tridimensionali, fonte indispensabile per la guida autonoma in spazi stretti e il sistema di telecamera a 360 gradi e otto vie, che analizza incroci e strade con curve strette. 

Entro la fine dell’anno il sistema Nissan ProPilot sarà disponibile in Giappone per poi arrivare in Europa ed esser utilizzato nella percorrenza sulla singola corsia, in caso di traffico intenso.
Successivamente, entro il 2018, il sistema di guida autonoma Nissan sarà disponibile anche per tratti autostradali e cambiamenti di corsia. 

Solo nel 2020, il Nissan ProPilot sarà così evoluto da permettere la guida autonoma in ogni condizione di marcia e traffico: non resta che attendere !

a cura di Marco Lasala

Commenta