Automotive

Mazda al politecnico di Milano

Mazda presente al politecnico di Milano il proprio futuro.

Una di quelle occasioni imperdibili, davanti ad una platea specializzata, Mazda presenta al Politecnico di Milano la sua visione del futuro .

Mobilità, tecnologie ed emissioni, rispettare l’ambiente, far chiarezza, in maniera scientifica sui motori a combustione interna, sulle possibili soluzioni di elettrificazione e sul loro impatto ambientale. 

La casa di Hiroshima ritiene che fino a quando la richiesta crescente di energia non sostituirà la richiesta di elettricità prodotta da fonti più inquinanti, la diffusione delle motorizzazioni elettriche non potrà affatto incidere, in maniera sostanziosa, alla riduzione dei gas di scarico e conseguente effetto serra. 

Attualmente due terzi dell’elettricità è prodotta da fonti combustibili, Mazda sostiene che un veicolo elettrico non emette zero emissioni!

Per misurare correttamente le emissioni di CO2, durante il ciclo di vita di una vettura, Mazda sceglie il metodo whell to wheel, ovvero dalla produzione all’utilizzo. 

Un ciclo che tiene conto anche della produzione, trasporto ed estrazione del combustibile, quindi, bisogna includere anche le emissioni di CO2 delle batterie all’interno del ciclo di vita della vettura, dalla produzione allo smaltimento. 

Bisogna dunque lavorare anche sul riciclo dei combustibili liquidi, ad esempio i biocarburanti, per raggiungere un nuovo livello di emissioni prossime allo zero.

Marco Lasala 

Commenta