Opel celebra i 160 anni dalla sua nascita.

IR NEWS

Archivio >

Opel celebra i 160 anni dalla sua nascita

Fondata a Russelsheim da Adam Opel, il marchio del fulmine ha inizia a produrre nel 1862 macchine per cucire. Nel giro di pochi anni è divenuto il produttore di biciclette più grande al mondo per poi specializzarsi nel comparto automotive. 

La filosofia che da sempre ha caratterizzato la sua produzione è quella di rendere le innovazioni alla portata di tutti. 

Opel oggi è impegnata nell’elettrificazione del marchio

Era il 1862 quando Adam Opel figlio del fabbro Philipp Wihelm Opel, decise di dar vita al suo sogno, esplorare la città di Parigi, Dopo aver soggiornato a Liegi, a Bruxelles e a Londra, tornato a Russelsheim creò una propria modesta officina nella casa dei genitori, iniziando con le macchina da cucire. 

In un piccolo villaggio di 2.000 abitanti, Adam gettò le basi per la grande azienda globale di oggi. 

Ci vollero diversi mesi prima di assemblare la prima macchina da cucire, dopo averla completata, il sarto di Russelsheim ne acquistò un esemplare e la utilizzò per ben 40 anni. 

Era il 1880 quando Adam Opel nel corso di un suo viaggio, scoprì il velocipede, l’imprenditore tedesco decise di acquistarne uno, dopo diversi anni, nel 1886, uscì dalla sua fabbrica la prima bicicletta, nel 1887 un listino prezzi segnava l’inizio ufficiale di una nuova grande satira per il marchio del fulmine.

Sul finire del 1800 Adam Opel decise di produrre la prima automobile, la piccola 4/8 CV Doktorwagen vide la luce nel 1909.  

Nei decenni successivi il marchio del Blitz si è sviluppato senza allontanarsi dalla propria filosofia, rendendo la mobilità alla portata di tutti.

Commenta