Noleggiare e guidare un veicolo elettrico con Arval è più semplice

IR NEWS

Archivio >

Noleggiare e guidare un veicolo elettrico con Arval è ancora più semplice

Arval Italia stringe una partnership con Shell Recharge Solutions per la diffusione del veicolo elettrico: vediamo in cosa consiste

Noleggiare e guidare un veicolo elettrico con Arval è più sempliceDa oggi, noleggiare e guidare un veicolo elettrico con Arval è ancora più semplice.

Infatti, l’offerta di Arval Italia, società specializzata nel noleggio a lungo termine e nelle soluzioni di mobilità sostenibile, si arricchisce grazie alla partnership con Shell Recharge Solutions, leader globale di soluzioni di ricarica intelligenti per veicoli elettrici. 

L’accordo  siglato a livello internazionale tra Arval e Shell Recharge Solutions intende favorire lo sviluppo della mobilità elettrica e sostenibile, supportando i processi di transizione energetica delle aziende clienti Arval, offrendo loro un vero e proprio ecosistema di ricarica per i veicoli.

L'energy card per il veicolo elettrico

Il primo prodotto frutto della partnership è una “energy card” che consente alle aziende clienti di accedere a uno dei più vasti network di ricarica in Italia e il più esteso in Europa, con oltre 300.000 punti in 35 diversi Paesi. Grazie alla energy card e alla Shell Recharge app, è inoltre possibile ricercare le infrastrutture più vicine, avviare il processo di ricarica, monitorarlo e concluderlo ed effettuare il pagamento. In questo modo si semplifica la user experience di tutti coloro che, per le proprie necessità di spostamento, scelgono un’opzione sostenibile. Inoltre, integrando i costi della ricarica nel canone di noleggio, i fleet manager avranno il vantaggio di avere Arval come unico partner di mobilità, ottimizzando così la gestione della loro flotta di veicoli elettrici.

L'obiettivo di Arval per il veicolo elettrico

L’ampliamento dei servizi legati alla mobilità sempre più sostenibile è un’azione concreta che conferma l’impegno di Arval a sviluppare soluzioni per supportare i percorsi di transizione energetica dei propri clienti, in linea con gli ambiziosi obiettivi previsti dal piano strategico Arval Beyond, che prevede il raggiungimento di 700.000 veicoli elettrificati nella flotta globale Arval entro il 2025. “La diffusione di una mobilità sempre più sostenibile è un pilastro della nostra attività, nel contesto degli obiettivi ambiziosi previsti dal nostro piano strategico globale. Abbiamo quindi la volontà di trovare soluzioni vincenti e innovative per agevolare questo processo. La nostra intenzione è quella di agire con proattività verso i nostri clienti attraverso la consulenza sulle tematiche legate ai processi di transizione energetica e rispondendo con iniziative concrete alle loro esigenze e a quelle di tutti i nostri driver, che devono poter usufruire di un’esperienza smart, accessibile ed efficace” dichiara Dario Casiraghi, direttore Generale di Arval Italia.

Una partnership per la diffusione del veicolo elettrico

“Arval e Shell Recharge Solutions hanno creato una partnership con l’obiettivo di guidare la diffusione dell’uso di veicoli elettrici e permettere a chiunque di spostarsi in maniera sostenibile. Crediamo che Shell Recharge Solutions sia in grado di offrire ai clienti Arval un’esperienza di ricarica ottimizzata, e che la nostra competenza nello sviluppo di tecnologie di ricarica aiuterà ad incoraggiare i driver di EV. La nostra missione è offrire ai driver un’esperienza di ricarica conveniente e omogenea, e semplificare l’accesso a un gran numero di punti di ricarica in tutta Europa. In aggiunta, il nostro questionario per driver di EV del 2022 ha dimostrato che il fattore più importante da considerare al momento della scelta di un punto di ricarica è la semplicità d’uso. Attraverso la collaborazione con Arval siamo sicuri che miglioreremo ulteriormente il percorso di coloro che guidano un EV” afferma Melanie Lane, CEO di Shell Recharge Solutions.

Commenta