Sicurezza e salute

La generosità dell’aftermarket barese

cida autocomponentsSi fa sentire forte la generosità dell’aftermarket barese.

Nell’emergenza Covid-19 che investe l’intero territorio nazionale, si muove con cuore ed anima il post-vendita pugliese. CIDA Auto Components, una delle più importanti realtà aziendali d'Italia operante nel settore automotive-aftermarket con sede a Bari, ha pensato bene di lanciare una bella iniziativa solidale . Ha coinvolto la sua famiglia di clienti, chiedendo loro di fornire alcuni nominativi di persone o famiglie che sanno di essere in reali difficoltà economiche. Ed è cosi che ogni venerdì di questo mese, sono inviati tramite corriere espresso a 50 di loro, un kit alimentare che contiene beni di prima necessità. “Speriamo – dice su Linkedin Gilberto Carolillo, responsabile commerciale di CIDA-  così di poter concretamente aiutare i nostri conterranei ed iniziare una catena di solidarietà che ci porti alla fine di questo terribile periodo con maggiore serenità e consapevolezza di non esser soli. Siamo tutti sulla stessa barca, remiamo insieme”. Un bel gesto, dunque, che fa onore all’azienda che, come tante altre imprese italiane, si sta impegnando fattivamente ad aiutare a più livelli le persone in difficoltà.  Fondata nel 1995 da Nilo Carolillo, l’azienda pugliese distribuisce oltre 250 linee di prodotto per 77 marchi e si occupa della distribuzione di parti auto italiane ed estere da primarie aziende che producono sia sul primo impianto che sull'aftermarket. La nuova struttura moderna, inaugurata nel 2013, vanta 8.600 mq di cui ben 5.000 dedicati al magazzino mentre i restanti ospitano le aree per il ricevimento, lo stoccaggio e il carico merci, il banco ordini, gli uffici amministrativi, le sale riunioni e call center; tutti puntualmente organizzati.

Commenta