Ricambi Truck

L'effetto Covid sul mercato veicoli commerciali leggeri

Freno a mano tirato per il mercato europeo dei veicoli commerciali.Freno a mano tirato per il mercato europeo dei veicoli commerciali.

L'ultimo focus di ANFIA riporta l'andamento del mercato europeo del comparto dei veicoli commerciali leggeri, autocarri medi-pesanti e autobus. Sono in evidenza i dati per alimentazione e tipologia di veicolo e quelli relativi alla circolazione in UE. Il focus esamina anche le recenti policy europee in materia ambientale e di sicurezza

Nel 2020, la pandemia da Covid19 ha segnato notevolmente anche il mercato europeo dei veicoli commerciali, leggeri e pesanti

Soprattutto, a causa delle misure restrittive imposte agli spostamenti di persone, degli autobus.
Nell’intero 2020, il mercato dei veicoli commerciali leggeri dell’Unione europea allargata all’EFTA e al Regno Unito è diminuito del 18% rispetto al 2019, registrando 1,79 milioni di nuove immatricolazioni. Nonostante i risultati positivi nei mesi di settembre (+18%), ottobre (+2%) e novembre (+1%), l’impatto della pandemia nel primo semestre dell’anno ha continuato a pesare sulla performance dell’intero anno.
Il mercato degli autocarri con ptt superiore a 3.500 kg ha registrato circa 300 mila nuovi veicoli (-27% sul 2019), il segmento degli autocarri con peso compreso tra 3.501 e 15.999 kg registra un calo del 20%, con oltre 63 mila nuove immatricolazioni ed il segmento degli autocarri pesanti con ptt uguale o superiore a 16.000 kg registra oltre 233 mila vendite (-28%). Tutte le categorie di veicoli hanno registrato, rispetto al 2019, un andamento molto negativo, malgrado il miglioramento delle performance nel secondo semestre.
Il mercato UE-EFTA-UK degli autobus con ptt > 3500 Kg, nel 2020, si riduce del 23% con 35,8mila nuove immatricolazioni.



ITALIA - Focus mercato veicoli commerciali leggeri e veicoli industriali, anno 2020

L'analisi ANFIA riporta l'andamento, nel 2019, della produzione e del mercato dei veicoli commerciali leggeri, degli autocarri medi-pesanti, dei rimorchi e semirimorchi e degli autobus. I dati sono analizzati secondo le caratteristiche dei veicoli (alimentazione, fasce di peso, segmenti, macro-ripartizione geografica). Completano il focus la sintesi delle misure di interesse per l’industria nazionale dei veicoli adibiti al trasporto delle merci e per le aziende di autotrasporto e delle proposte di ANFIA a sostegno del settore. Nel 2020, le misure messe in atto per il contenimento della pandemia hanno generato uno shock sull’economia Italiana, con un crollo senza precedenti della domanda e della produzione nel primo semestre, difficilmente recuperabile nel secondo, investito dalla cosiddetta “seconda ondata” del virus. Inevitabilmente, anche il settore produttivo dei veicoli industriali ha risentito in maniera pesante degli effetti dell’emergenza Covid.


 

Commenta