Ricambi Truck

Bendix sui ricambi rigenerati: ecco i consigli per scegliere bene

Bendix punta sui ricambi rigenerati per i camion.

La manutenzione dei camion è sempre molto critica perché si tratta di mezzi da lavoro: le indicazioni di Bendix sui ricambi rigenerati sono quindi molto ben accette. La scelta del pezzo di ricambio giusto è infatti importantissima ma nell'affollato mercato dei ricambi per veicoli commerciali non è facile orientarsi, soprattutto quando si pensa di ricorrere a componenti rigenerati o ricostruiti. Una scelta sbagliata espone infatti a diversi rischi: un guasto può essere molto pericoloso e causare danni a persone e cose ma non solo, dato che le spese connesse ad una rottura possono più che annullare il risparmio connesso all’aver scelto l'opzione più economica. La posta in gioco è ancor più alta quando questi ricambi sono usati per il compressore dell'impianto frenante ad aria compressa, le pinze e le ganasce dei freni e i meccanismi dello sterzo.

 

I consigli di Bendix sui ricambi rigenerati

Chi rigenera (si tratta di quel remanufacturing che è al centro dell’accordo fra Automechanika e APRA) sostituisce o ripara sempre i componenti principali perché il ricambio soddisfi le specifiche dell’OEM. Inoltre, i rigeneratori sostituiscono sempre determinati componenti - ad esempio guarnizioni, rondelle e O-ring - con pezzi nuovi. i ricostruttori non sempre effettuano queste sostituzioni e potrebbero non avere accesso alle parti di qualità OEM. La certificazione Manufactured Again aiuta a capire se chi propone un ricambio è un vero rigeneratore. La certificazione in questo senso è stata lanciata nel 2017 ed è supervisionata da MERA – Association for Sustainable Manufacturing - .seguendo criteri in linea con gll standard di gestione della qualità internazionali ISO 9001 e IATF 16949, uno degli standard di qualità più utilizzati nel settore automobilistico. Il compressore dell'aria, per esempio, ha pistoni, bielle e albero motore molto sollecitati così come la testata e le valvole: essi vanno quindi sostituiti quando si procede con la rigenerazione. La tenuta del pistone nel cilindro è la chiave per garantire che l’olio lubrificante, necessario per lo scorrimento delle parti, non inquini l’aria dell’impianto, causando malfunzionamenti e danni notevoli.

 

Bendix sui ricambi rigenerati per i freni a disco

I gestori delle flotte e i proprietari dei camion dovrebbero porsi alcune domande al momento di acquistare pinze rigenerate. ‘Quanto dura la garanzia?’: questo dà un’idea della fiducia che un fornitore ha riguardo i suoi ricambi. Sapere se i componenti della pinza sono sostituiti con parti di qualità OEM è importante perché un fornitore OEM garantisce di avere le versioni più aggiornate di questi componenti, che potrebbero essere state migliorate nel corso del tempo. Il ‘Come vengono pulite le pinze?’ è molto importante: molti ricostruttori riscaldano le pinze ad alta temperatura per rimuovere grasso e sporco ma secondo Bendix agire così può modificare le proprietà del materiale del quale sono fatte. Bendixa ha quindi sviluppato un processo di pulizia che mantiene l'integrità della pinza. La rigenerazione dovrebbe poi includere un processo di pre-stress che possa eliminare la ‘fatica’ del metallo, foriera di rotture premature.

 

I consigli Bendix sui ricambi rigenerati: ganasce e sterzo

La vera rigenerazione delle ganasce dei freni a tamburo non è soltanto pulire, riverniciare e appilcare il nuovo materiale d’attrito ma implica la correzione delle deformazioni provocate dagli sforzi e dal forza e dai cambiamenti di temperatura causati dall’uso precedente. Se la ganascia non ha la forma corretta potrebbe lavorare male, non avere un un contatto completo sul tamburo o addirittura ostacolare il rimontaggio del freno. Occorre inoltre assicurarsi che il nuovo rivestimento frenante sia stato certificato per la conformità alla distanza di arresto effettiva, un test il cui regolamento è in vigore ormai da anni. La politica di Bendix sui ricambi rigenerati dello sterzo è molto chiara e prevede di tutte le parti ‘dure’ e la di quelle soggette a usura. Quindi si tratta delle guarnizioni idrauliche, tutte le sfere delle viti senza fine a ricircolo in acciaio, gli anelli di ritegno e le valvole quando necessario. Importantissimi sono anche i test: Bendix sottopone regolarmente le parti rigenerate agli stessi test di convalida dei componenti du orimo impianto.

 

Nicodemo Angì

 

Commenta